CONAD ACCELERA SULLO SVILUPPO ACQUISISCE 43 PUNTI VENDITA


BOLOGNA 22 DICEMBRE Conad accelera sullo sviluppo e acquisisce 43 punti di vendita di cui 7 iper e 36 supermercati a insegna Billa (ex Standa) dal gruppo distributivo Rewe International AG, che si vanno ad aggiungere ai 2.959 del preconsuntivo 2011. L’acquisizione verrà formalizzata dopo il passaggio all’Antitrust.Presenti in dieci regioni italiane – Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto – occupano una superficie di 74.195 mq e consentono al gruppo cooperativo che ha sede a Bologna di accrescere la propria quota di mercato dal 10,3 al 10,6 per cento.Il giro d’affari di Conad, con questa nuova acquisizione, a regime, dovrebbe raggiungere i 10,650 miliardi di euro.L’acquisizione rientra nel piano di sviluppo per il triennio 2011-2013, che prevede investimenti per 770 milioni di euro, l’apertura di 260 punti di vendita, per una superficie di circa 200mila mq. in tutte le regioni italiane e la creazione di 5.800 nuovi posti di lavoro.Si tratta di un’operazione condotta da cinque delle otto cooperative associate a Conad – Commercianti Indipendenti Associati, Conad Adriatico, Nordiconad, Conad del Tirreno e Pac2000A – che hanno dato vita ad un progetto che per la prima volta le vede impegnate assieme per raggiungere un obiettivo comune.Entro giugno 2012 ci sarà il cambio delle insegne Billa, coerente con il progetto di riorganizzazione della rete di vendita promosso e portato avanti da Conad nel corso dell’anno per rendere i punti di vendita sempre più funzionali alle esigenze di spesa dei clienti, dal Conad City, il supermercato per la spesa veloce e quotidiana, al Conad, per una spesa completa, al Conad Superstore, il supermercato con offerte attrattive per una spesa di scorta veloce e completa. Alla stessa data sarà completato l’inserimento della gamma completa di prodotti a marchio Conad.Conad prevede di chiudere il 2011 con un giro di affari di 10,250 miliardi di euro, in crescita del 4,8 per cento rispetto al 2010, e con la leadership nei supermercati al 16,2 per cento di quota di mercato (+1,2 per cento rispetto al 15,4 per cento dello scorso anno) e nei punti di vendita di prossimità al 13,7 per cento (12,8 per cento nel 2010). Numeri che indicano una performace efficiente e in crescita, non solo economica ma frutto anche dell’impegno costante di soci e manager che sanno fare squadra attorno ad un’idea e ad un progetto. Con l’obiettivo di promuovere ulteriore sviluppo, qualificandosi come autentici cooperatori e meritare la fiducia di un numero crescente di clienti.“E’ un’operazione importante che mette per la prima volta assieme diverse cooperative Conad per dare vita ad un progetto che riguarda tutta la rete di vendita Conad”, sottolinea il direttore generale di Conad Francesco Pugliese. “I punti di vendita acquisiti saranno dati in gestione ai soci imprenditori e rappresentano un ulteriore passo nella direzione di aggredire la congiuntura economica con lo sviluppo, gli investimenti, l’innovazione. Puntiamo a soddisfare appieno le nuove esigenze di spesa dei nostri clienti, con prodotti e servizi che abbiano il migliore rapporto tra convenienza e qualità, e quelle di sviluppo dei soci, con nuove e più capillari forme di distribuzione. L’acquisizione dei punti di vendita Billa è una tappa importante del progetto di sviluppo che porterà a rafforzare la leadership di Conad nei supermercati e ad avere una presenza più consistente negli ipermercati”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet