DATALOGIC RADDOPPIA LA PROPRIA PRESENZA NEL MERCATO DELL’INDUSTRIAL AUTOMATION CON L’ACQUISIZIONE DELLA SOCIETA’ AMERICANA ACCU-SORT SYSTEMS


bologna 22 novembre Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso ilMercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.(“Datalogic”) e leader nella fornitura di soluzioni innovative per i mercati manufacturing, transportationand logistics e retail, ha firmato ieri un accordo per l’acquisizione di Accu-Sort Systems e delleproprie associate, società statunitense leader nel segmento dell’Automatic Identification, dasocietà controllate dal gruppo americano Danaher Corporation.”Con questa operazione – ha affermato Mauro Sacchetto, Amministratore Delegato di Datalogic – ilGruppo Datalogic raddoppia la propria presenza nel mercato dell’Industrial Automation posizionandosinel segmento alto di gamma e migliorando notevolmente la sua posizione competitiva in un mercatomolto frammentato e con forti potenzialità di crescita. Società complementare a Datalogic, Accu-SortSystems è leader nel mercato statunitense, è un brand fortemente riconosciuto sul mercato diriferimento e vanta relazioni pluriennali con clienti primari. E’ inoltre un’azienda sana con un’elevatamarginalità – Ebitda margin superiore al 19% – e con una forte focalizzazione sulla ricerca di soluzionie creazione di valore aggiunto per la clientela. Con questa acquisizione, perfettamente in linea con lastrategia aziendale, Datalogic conferma di avere delle basi solide ed una forte capacità di crescitaanche in contesti di mercato particolarmente difficili”.Fondata nel 1971 e con sede a Telford in Pennsylvania, Accu-Sort Systems, è leader nel design,produzione, integrazione e manutenzione di sistemi di Automatic Identification (Auto-ID), con unfatturato di circa 92 milioni di dollari nel 2010.La società ha 250 dipendenti, dispone di uno stabilimento produttivo, due centri di ricerca, uno inEuropa ed uno in USA e 8 uffici commerciali.Grazie ad una gamma completa di soluzioni tecniche tra cui prodotti Auto-ID (a tecnologia laser e divisione), sistemi di dimensionamento, soluzioni di print / apply, sistemi di smistamento di piccoli oggettie integrazione di sistemi, Datalogic, con questa acquisizione amplia ed integra la sua propostaproduttiva con un forte rafforzamento sul segmento transportation and logistic.Con un fatturato realizzato prevalentemente negli Stati Uniti (79%), Accu-Sort Systems offre soluzioniintegrate nel segmento alto di gamma vantando relazioni di lungo termine con i principali retailers,corrieri e system integrators del mercato statunitense.Continua innovazione di prodotto (circa 80 brevetti di cui 57 registrati negli Stati Uniti), solide relazionicon primari clienti, forte posizionamento competitivo ed elevata brand awareness sul mercato diriferimento sono tra i principali punti di forza di Accu-Sort Systems. Nei primi 6 mesi del 2011, Accu-Sort Systems ha generato ricavi per circa 51,4 milioni di dollari, ed unEBITDA di circa 11,3 milioni di dollari (pari al 22% dei ricavi).Nel 2010 (12 mesi), Accu-Sort Systems ha registrato ricavi per circa 92,3 milioni di dollari, edun’EBITDA di circa 17,8 milioni di dollari (pari al 19,3% dei ricavi).Il prezzo concordato per l’acquisizione è pari a 135 milioni di dollari e comprende un beneficio fiscaleconseguente alla facoltà, concordata tra le parti, di rendere fiscalmente deducibile, in capo allaSocietà Acquirente, il goodwill generato dall’operazione di acquisizione (ex section 338(h)(10) dell’USInternal Revenue Code). Il prezzo concordato prevede una posizione finanziaria netta della societàacquisita pari a zero (“cash free debt free”).Datalogic ha risorse proprie per poter finanziare interamente l’operazione. Sono in corso negoziazionicon importanti istituti di credito per la concessione di un finanziamento bridge di circa 120 milioni didollari da convertire successivamente in un finanziamento a medio lungo termine.Il perfezionamento dell’operazione (Closing), atteso nel primo trimestre del 2012, è soggetto allenormali condizioni di “closing”, fra le quali il rilascio dell’autorizzazione da parte della competenteautorità antitrust statunitense.Advisor finanziario dell’operazione è Tamburi Investment Partners S.p.A., advisor legale Dewey &LeBoeuf LLP.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet