AUMENTO DI CAPITALE PER NOEMALIFE E CRESCITA ANCHE IN CILE


BOLOGNA 21 GIUGNO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BOLOGNESE NOEMALIFE (QUOTATA IN BORSA E SPECIALIZZATA IN SOLUZIONI INFORMATICHE AVANZATE PER IL MONDO DELLA SANITA’) HA APPROVATO LECONDIZIONI DELL’AUMENTO DI CAPITALE IN OPZIONE E RIDETERMINATO ILCALENDARIO DELL’OFFERTA:· OFFERTA IN OPZIONE DI MASSIME N. 1.880.180 AZIONI ORDINARIENOEMALIFE AL PREZZO DI EURO 3,72 CIASCUNA.· LE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE SONO OFFERTE AGLI AZIONISTI NELRAPPORTO DI N. 10 AZIONI PER OGNI N. 23 AZIONI ORDINARIE NOEMALIFEGIÀ POSSEDUTE.· L’OFFERTA IN OPZIONE INIZIERÀ IL 25 GIUGNO E SI CONCLUDERÀ IL 13LUGLIO 2012.· I DIRITTI DI OPZIONE SARANNO NEGOZIABILI TRA IL 25 GIUGNO E IL 6LUGLIO 2012 COMPRESI.NoemaLife, gruppo europeo leader nell’informatica per la sanità, si è aggiudicata un’importante gara in Cile per l’informatizzazione dei 4 laboratori e 21 centri di prelievo del gruppo Cruz Blanca Salud, principale attore della sanità privata cilena.La gara vinta da NoemaLife, cui hanno partecipato colossi come ROCHE e SONDA, prevede la digitalizzazione di tutta la rete di laboratori entro tre anni, per un valore di circa ottocentomila dollari. A questa offerta base si aggiungeranno altri progetti di informatizzazione, che si prevede saranno realizzati entro i prossimi cinque anni, per un valore totale di 1.2 milioni di dollari. Un grande successo per l’azienda italiana, che ha aperto una sede in Cile all’inizio del 2012. Il gruppo Cruz Blanca Salud riunisce 3 cliniche e 14 centri di cura del Centro Medico Integramédica, che ha appena ricevuto il “marchio di qualità” del Sovraintendente alla Salute Luis Romero. La rete Integramédica è specializzata in servizi di degenza, emergenza e cura ambulatoriale e conta 1,028 ambulatori, gestiti da 1,550 professionisti, che erogano quasi quattro milioni e mezzo di prestazioni e oltre tre milioni di esami di laboratorio all’anno, facendone il più grande laboratorio privato del paese. Le cliniche del gruppo, sono i principali operatori sanitari nelle regioni di Santiago, Reñaca, Antofagasta e Arica.Per il collegamento dei 22 analizzatori dei quattro laboratori, Cruz Blanca Salud utilizza già il middleware strumentale di NoemaLife “HALIA”, in grado di governare centralmente tutta la strumentazione, mediante un’unica piattaforma WEB, e gestire più di 7000 campioni al giorno, per un totale di oltre 18 milioni di test analitici all’anno. Grazie a questo ulteriore accordo, ora HALIA riceverà le richieste attraverso il software di laboratorio NoemaLife “DnLab”. Cruz Blanca Salud ha così completato l’unificazione dei sistemi informativi del gruppo ed il governo centralizzato dei flussi operativi.Le soluzioni software NoemaLife sono già presenti in oltre 150 laboratori di microbiologia della regione latino americana, 33 dei quali sorti solo nell’ultimo anno in Costa Rica. La collaborazione con Cruz Blanca Salud è di particolare interesse, poiché il gruppo progetta l’espansione in Perú e Colombia, con l’intenzione di collegare laboratori di diversi paesi attraverso il modello informatico “Laboratorio Logico Unico” NoemaLife, ovvero una sorta di laboratorio virtuale, in grado di integrare in un’unica piattaforma più laboratori di analisi distribuiti su di una determinata “Area Vasta” territoriale, per l’ottimizzazione delle risorse economiche e dei processi di diagnostica. Scegliendo NoemaLife, l’ambizione di Cruz Blanca Salud è la creazione di un vero e proprio “cloud laboratory”, cui i cittadini, cileni innanzitutto, peruviani e colombiani in seguito, possano accedere da qualsiasi punto della “nuvola” ottenendo: ridotti tempi di attesa, maggiore affidabilità degli esiti, maggiore velocità di refertazione ed uno stesso standard di servizio indipendentemente dal punto di accesso alle prestazioni. NoemaLife (NOE-ISIN IT0004014533) è quotata in Borsa nel Mercato Telematico Azionario dal 2006, opera nel settore dell’informatica clinica ospedaliera, contribuendo a rendere il Sistema Sanitario più efficiente ed efficace, a livello dipartimentale, ospedaliero e territoriale, attraverso la riduzione dei costi ed il miglioramento della qualità del processo di cura del paziente. NoemaLife, che si avvale di uno staff di oltre 700 professionisti in tutto il mondo, è direttamente presente sul mercato in Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Belgio, Argentina, Cile, Giappone ed Emirati Arabi Uniti. Nel 2011, grazie all’acquisizione della maggioranza relativa del capitale del gruppo francese Medasys, NoemaLife ha consolidato il proprio ruolo di principale fornitore europeo di soluzioni informatiche di processi clinici. Il Gruppo NoemaLife ha chiuso il consolidato 2011 con un fatturato di 48,5 milioni in aumento del 13% rispetto al 2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet