BO 21/4/2011AGRIVENTURE PRESENTA LA PRIMA EDIZIONE DI “AGRIstart UP”,


BOLOGNA 21 APRILE –Agriventure, la società del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzatanell’offrire consulenza alle imprese che operano nel settore dell’agribusiness, lancia AGRIstartUp, un progetto per promuovere la nascita di imprese giovani e innovative nel settoredell’agricoltura e delle filiere agroalimentari.Con questa nuova iniziativa il Gruppo Intesa Sanpaolo conferma il proprio impegno nelpromuovere lo sviluppo agricolo sia in termini di risorse che in quelli di strutture e specifichecompetenze.“AGRIstart Up ha lo scopo di promuovere e sostenere lo sviluppo economico del territorionazionale – ha dichiarato Federico Vecchioni, presidente di Agriventure – nonché la formazionedi studenti in ambito agrario, attraverso la selezione di progetti innovativi finalizzati allanascita di nuove imprese nel settore dell’agribusiness”.AGRIstart Up si rivolge ai giovani, dai 18 ai 28 anni di età, studenti e diplomati di IstitutiTecnici Agrari italiani, studenti, laureati e ricercatori degli Atenei italiani e lavoratori dipendentio collaboratori provenienti da imprese del comparto agricolo e/o della filiera agroalimentare.La partecipazione al concorso è gratuita: si richiede la presentazione di un’idea innovativa nelsettore agricolo e agroindustriale entro il 15 giugno 2011. Un comitato selezionerà le migliori20 idee sulla base dell’innovazione, dell’applicazione di conoscenze e di soluzioni organizzativeoriginali, e i vincitori avranno la possibilità di partecipare a un corso di formazione sullagestione di impresa per predisporre il business plan relativo all’idea imprenditorialepresentata.Una giuria valuterà i 20 business plan presentati e designerà i tre vincitori che siaggiudicheranno dei premi in denaro: € 30.000 al 1° classificato, € 20.000 al 2° classificato e€ 10.000 al 3° classificato.“Questo concorso – ha spiegato Enzo Pellegrino, direttore generale di Agriventure – vuolefavorire la crescita di una nuova generazione di imprenditori agricoli, sostenendo il ricambiogenerazionale, e contribuire nel contempo allo sviluppo dei singoli progetti imprenditoriali.L’inserimento di giovani imprenditori agricoli costituisce infatti un elemento di forza per ilsistema produttivo agricolo”.Per la realizzazione del progetto, Agriventure si avvarrà della collaborazione di PNICube,l’associazione degli incubatori e delle business plan competition accademiche italiane che conle sue 35 Università coinvolte rappresenta uno dei principali attori del trasferimentotecnologico nazionale.Sul sito internet www.agriventure.it sono disponibili il regolamento e tutte le informazioninecessarie per partecipare al concorso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet