unindustria bologna – meeting sulla tunisia


bologna 21 marzo Una intera giornata di incontri d’affari con aziende tunisine del settore tessile abbigliamento.La organizza Unindustria Bologna domani, martedì 22 marzo, al Novotel Bologna Fiera (via Michelino 73) dalle ore 9,30 alle 17,30, in collaborazione con CEPEX – Centro Tunisino di Promozione delle Esportazioni e PROMOS – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano.Significativo l’interesse delle aziende del comparto per quel Paese.La Tunisia infatti, forte del recente sviluppo del settore tessile, si conferma di anno in anno quale piattaforma mediterranea di produzione ed esportazione. Il settore tessile e abbigliamento rimane il comparto più importante in termini di esportazioni e mantiene la propria forza anche in periodo di crisi, registrando nuovi insediamenti ed investimenti da parte di aziende internazionali. In Tunisia lavorano già oltre 260 imprese italiane del settore tessile ed abbigliamento, che hanno scelto tale destinazione per la compresenza di diversi fattori: prossimità geografica con i Paesi Europei e contenuti costi di logistica; manodopera qualificata; tecnologie avanzate abbinate ad infrastrutture moderne; forte reattività, flessibilità, velocità di produzione a costi competitivi; incentivi e agevolazioni fiscali e legislative, grazie all’entrata in vigore dell’ accordo di libero scambio tra Tunisia e UE e all’azzeramento dei dazi doganali dal 2008.L’iniziativa in programma domani metterà in presa diretta imprese locali e tunisine, con lo scopo di offrire opportunità di business e favorire partnership industriali e commerciali nei settori maglieria, jeanseria, biancheria intima, costumi da bagno, abbigliamento sportivo, prêt à portér, accessoriGli incontri business to business con la delegazione degli imprenditori tunisini, saranno preceduti, alle 9,30, da un workshop sul tema “Le opportunità offerte dalla Tunisia alle aziende della moda”, al quale intervengono: Stefano Bellucci di CARIPARMA Groupe Crédit Agricole, che illustrerà lo scenario tunisino dal punto di vista degli aspetti finanziari, delle linee di credito (in particolare quella da 69 milioni di euro aperta dall’Italia nei confronti della Tunisia per l’acquisto di macchinari) e degli strumenti di cooperazione; e Valter Littizzetto CEO di Ceva Logistics Tunisia, che affronterà gli aspetti doganali e logistici, fondamentali per operare con successo in quel Paese.L’iniziativa sarà replicata a Milano giovedì 24 marzo presso il Palazzo Affari ai Giureconsulti (Piazza Mercanti 2) , Sala Esposizione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet