Beghelli: fondatore Gian Pietro compra titoli, a breve novita’ fotovoltaico “Le attuali quotazioni non rispecchiano i fondamentali”


BOLOGNA 21 NOVEMBRE- Il fondatore e azionista di Beghelli, Gian Pietro Beghelli, si e’ impegnato a investire personalmente nel gruppo e a comprare azioni fino a 200mila euro, visto il difficile momento che stanno attraversando i mercati. “Le attuali quotazioni non rispecchiano i fondamentali della societa’, che a livello di business sta andando bene ed e’ sottocapitalizzata”, ha dichiarato il fondatore di Beghelli a Radiocor. “I mercati non percepiscono il valore del’azienda a causa dell’eccessivo nervosismo, per questo abbiamo deciso di investire, siamo sicuri che non ci perderemo”, ha spiegato Beghelli, che finora ha comprato azioni per 150mila euro e conta di salire, almeno per il momento, a quota 200mila. Il titolo da inizio anno ha perso oltre il 29% e al momento cede il 2,5% a 0,4678 euro, dopo aver guadagnato il 15% circa nella seduta di venerdi’. Riguardo ai conti, la societa’ al 30 settembre ha mostrato un risultato operativo in calo del 29,1% a 7 milioni, a causa soprattutto della contrazione nel settore fotovoltaico. Beghelli rassicura: “questa settimana partiamo con la produzione di un nuovo prodotto innovativo nel fotovoltaico ad alta concentrazione, si tratta di un nostro progetto molto innovativo. Siamo fiduciosi: nonostante la crisi non abbiamo fermato ricerca e investimenti, stiamo andando avanti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet