IL MIC DIVENTA “GRANDE”


BOLOGNA 20/12/2010 Il Mic, Management per l’impresa cooperativa, è la Scuola di alta formazione per giovani dirigenti realizzata con successo da Legacoop Reggio Emilia e Legacoop Modena. E’ una iniziativa che ha suscitato un grande interesse anche in altre regioni: da due anni sono infatti partiti il Mic Lombardia e il Mic Liguria.Proprio ieri a Reggio Emilia si è conclusa la seconda edizione del Mic Lombardia, a cui hanno partecipato 22 corsisti. Alla giornata conclusiva hanno partecipato anche i 21 corssisti reggiani e modenesi, che stanno frequentando la quinta edizione del Mic. “Abbiamo ritenuto utile questo incontro – ha spiegato raffaella Curioni, coordinatrice dei vari Mic – per dare la possibilità a giovani dirigenti cooperativi provenienti da imprese e territori diversi di confrontarsi, di conoscersi e di condividere i risultati dell’esperienza formativa: infatti uno degli obiettivi più importanti del Mic è anche quello di creare relazioni e scambio di esperienze tra i giovani dirigenti cooperativi”.La giornata è stata molto intensa. Nella mattinata, nella Sala Valdo Magnani di Legacoop, è stato presentata e analizzata una ricerca sull’immagine e la comunicazione di Legacoop, realizzata da Swg e presentata da Enzo Risso, docente di comunicazione. Sono intervenuti anche Giuliano Nicolini dell’Aroc, Università di Bologna, e Giancarlo Ferrari, responsabile dell’organizzazione di Legacoop Nazionale. Nel pomeriggio tutti i corsisti del Mic si sono recati all’Università di Modena, Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile, per visitare il Laboratorio InterMech, Centro Interdipartimentale per la Ricerca Applicata e i Servizi nel Settore della meccanica avanzata e della motoristica. All’incontro sono intervenuti il Direttore del Centro, Angelo Andrisano e Lucio Poma, che collabora da tempo al Mic, docente di economia applicata all’Università di Ferrara e direttore del Creic (Centro di ricerca sull’innovazione e la conoscenza).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet