ASSOCARNI: UNA VERA BUFALA LO STUDIO SECONDO IL QUALE VI SAREBBERO IN ITALIA 5 MILIONI DI VEGETARIANI!


BOLOGNA 2 SETTEMBRE In Italia si fa a gara a chi spara i numeri più grossi ma questa volta si è esagerato davvero. In merito alle recenti notizie di stampa che riportano alcuni dati di uno studio Eurispes secondo il quale nel nostro Paese vi sarebbero 5 milioni di vegetariani, il direttore di Assocarni François Tomei si interroga: “Possiamo considerare serio un Istituto di ricerca che solo nel 2009 affermava che vi erano 6 milioni di vegetariani nel nostro Paese (pari al 10% della popolazione) e che oggi invece ne censisce 5 milioni (ma allora sono in calo?!), allorquando altri Paesi europei agli antipodi come il Portogallo ne censiscono appena 30.000 (0,3% della popolazione) oppure 81.000 come la Danimarca (1,5% della popolazione), paese in cui questa filosofia di vita è partita ben prima? Far credere agli italiani che ogni 10 persone del nostro Paese uno almeno sia vegano è francamente troppo e facilmente smentibile dalla stessa evidenza quotidiana. D’altronde – ha continuato Tomei – è sufficiente osservare l’andamento stabile dei consumi di prodotti di origine animale degli ultimi anni (con qualche difficoltà per alcuni prodotti registrata solo nei periodi di crisi del potere di acquisto, non certo per scelte ideologiche). Tra l’altro oggi – ha concluso Tomei – è ampiamente dimostrato che la carne prodotta in Italia è sostenibile in termini di impatto ambientale e che, fatte salve le pur rispettabili convinzioni mistico/religiose di specifici gruppi (es. vegani), non certo patrimonio culturale della maggioranza degli italiani, una dieta equilibrata senza eccessi né proteici, né di carboidrati e zuccheri è il vero elisir di lunga vita.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet