AUMENTO DI CAPITALE UNIPOL- SOTTOSCRITTO IL 72,87% DELLE AZIONI ORDINARIE E IL 43,11% DELLE AZIONI PRIVILEGIATE OFFERTE


BOLOGNA 2 AGOSTO Si è conclusa IERI l’offerta in opzione agliazionisti delle n. 422.851.420 azioni ordinarie e n. 260.456.660 azioniprivilegiate Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. (“Unipol”), rivenientidall’aumento di capitale a pagamento deliberato dal Consiglio diAmministrazione in data 21 giugno e 12 luglio 2012, a valere sulla delegaconferita dall’Assemblea Straordinaria del 19 marzo 2012.Nel periodo compreso tra il 16 luglio 2012 e il 1° agosto 2012 inclusi,risultano esercitati: n. 15.407.311 diritti di opzione per la sottoscrizione di n. 308.146.220azioni ordinarie Unipol di nuova emissione, pari al 72,87% del totale delleazioni ordinarie offerte, e n. 5.614.776 diritti di opzione per la sottoscrizione di n. 112.295.520azioni privilegiate Unipol di nuova emissione, pari al 43,11% del totaledelle azioni privilegiate offerte,per un controvalore complessivo di Euro 725.780.572,00.In virtù degli impegni assunti, Finsoe S.p.A., Novacoop S.c.ar.l., CoopAdriatica S.c.ar.l., Lima S.r.l., MACIF – Société d’assurance mutuelle àcotisations variables e MAIF – Société d’assurance mutuelle à cotisationsvariables hanno sottoscritto il 55,50% delle azioni ordinarie offerte e il 5,49%delle azioni privilegiate offerte.Al termine del periodo di offerta, risultano dunque non esercitati n. 5.735.260diritti di opzione per la sottoscrizione di complessive n. 114.705.200 azioniordinarie (pari al 27,13% delle azioni ordinarie offerte) e n. 7.408.057 dirittidi opzione per la sottoscrizione di complessive n. 148.161.140 azioniprivilegiate (pari al 56,89% delle azioni privilegiate offerte), per uncontrovalore complessivo di Euro 373.867.511,50.I diritti di opzione non esercitati saranno offerti in Borsa da Unipol nelle dateche saranno successivamente comunicate con apposito avviso ai sensi dell’art.89 del Regolamento Consob n. 11971/1999.Si ricorda che Unipol ha stipulato con Barclays, Credit Suisse, Deutsche Bank,Mediobanca, Nomura, UBS Limited e UniCredit Bank AG, Succursale di Milano,in qualità di Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners, e Banca Akros,Banca Aletti, Banca Carige e Centrobanca, in qualità di Co-Lead Managers, uncontratto di garanzia ai sensi del quale i membri del consorzio di garanzia sisono impegnati a garantire, disgiuntamente tra loro e senza alcun vincolo disolidarietà, la sottoscrizione delle azioni ordinarie e privilegiate rivenientidall’aumento di capitale, in numero corrispondente ai diritti di opzione cherisultassero eventualmente non esercitati dopo l’offerta in Borsa, al netto delleazioni oggetto degli impegni irrevocabili di sottoscrizione assunti dagli azionistidella Società.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet