Lamborghini: +23% a/a consegne 2011, +19% fatturato


bologna 2 marzo-Automobili Lamborghini, brand emiliano del gruppo Volkswagen, ha concluso l’esercizio 2011 con un aumento a doppia cifra delle consegne e del fatturato. Le consegne globali sono aumentate da 1.302 a 1.602, registrando una crescita del 23% a/a, mentre il fatturato e’ migliorato da 271 mln euro a 322 mln (+19% a/a).Le ragioni principali del miglioramento, informa una nota, sono attribuibili alla crescita delle vendite della Lamborghini piu’ venduta di sempre, la Gallardo, e all’introduzione del nuovo modello di punta, l’Aventador LP 700-4. Gli Stati Uniti e la Cina si sono confermati come i maggiori mercati per Lamborghini, seguiti da Regno Unito, Germania, Italia e Medio Oriente.”Guardiamo con una certa soddisfazione al 2011 che ha visto il nostro ritorno a cifre di consegne in crescita. L’anno e’ stato caratterizzato da un rinnovato interesse per la gamma Gallardo, ma in particolare dall’ingresso trionfale nel mercato dell’Aventador, che si e’ imposta come il nuovo punto di riferimento per le automobili supersportive, aggiudicandosi piu’ di 30 riconoscimenti internazionali dai media per il suo design esclusivo e la sua tecnologia innovativa”, commenta il presidente e a.d. Stephan Winkelmann.Attualmente gli ordini dell’ Aventador continuano a coprire oltre 18 mesi di produzione. Oltre all’Aventador con motore V12 Lamborghini offre la gamma Gallardo con motore V10: gli ultimi modelli presentati nel corso del 2011 includono la Super Trofeo Stradale in edizione limitata, ispirata alla Super Trofeo che gareggia nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo, e la Gallardo Spyder LP 550-2 con trazione posteriore. La gamma di modelli Gallardo e’ in assoluto quella di maggior successo nella storia di Lamborghini, con piu’ di 12.000 vetture vendute dal 2003.”Manteniamo invariata la nostra strategia a lungo termine basata su importanti investimenti nelle tecnologie chiave per la produzione di supersportive, anche in tempi di crisi, e nell’innovazione tecnologica, che da sempre contraddistingue il marchio Lamborghini”, afferma Winkelmann. “In qualita’ di centro di competenza su nuove tecnologie basate sulla costruzione leggera e applicabili a piccole produzioni di serie all’interno del Gruppo Volkswagen, Lamborghini apporta il know how del costruttore di nicchia ai marchi di volume, supportandoli nell’obiettivo di ridurre il peso e migliorare l’efficienza delle loro vetture. Negli ultimi anni Lamborghini ha aumentato gli investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo raggiungendo livelli che superano nettamente la media industriale. Al prossimo Salone dell’automobile di Ginevra presenteremo un ulteriore passo in avanti nella nostra ricerca di materiali e design sempre piu’ innovativi”.Per l’anno in corso si prevede una ulteriore continuazione della ripresa economica mondiale, anche se meno dinamica a causa della crisi del debito in Europa e del leggero rallentamento della crescita dell’economia cinese. “Lamborghini si e’ impegnata al massimo per riuscire a rispondere in modo flessibile alle incertezze del mercato, ma continuiamo a lavorare per far si’ che la nostra azienda sia in grado di affrontare situazioni di volatilita’ e future crisi finanziarie al riparo da eventuali flessioni e ribassi nei vari mercati”, continua Winkelmann. “Considerando un quadro economico invariato per il 2012, ci aspettiamo un ulteriore aumento delle vendite mondiali grazie al crescente successo dell’Aventador e della Gallardo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet