Hai l’auto elettrica? Ricaricala a impatto zero con Hera


bologna 2 dicembre Un’offerta tutta “green”, che sostiene le fonti rinnovabiliSi chiama Io guido elettrico ed è la nuova offerta commerciale di Hera Comm (Gruppo Hera) per i possessori di auto elettrica, presentata questa mattina in anteprima allo stand della Multiutility nel padiglione “Electric City” al Motor Show di Bologna. Si tratta di un pacchetto “flat”, tutto compreso. Con soli 25 euro al mese (iva inclusa) il cliente riceverà una card con cui ricaricare la propria auto elettrica senza limiti, presso tutte le colonnine pubbliche dell’Emilia-Romagna (presenti a Bologna, Modena, Imola, Reggio Emilia e Rimini), nell’ambito del progetto della Regione “Mi Muovo Elettrico”. Hera Comm si impegna a fornire, per ciascuna ricarica effettuata, energia elettrica “verde”, certificata “CO-FER” (certificazione per energia prodotta da fonte rinnovabile), rendendo così il veicolo elettrico realmente ad impatto zero sull’ambiente. Una conferma della volontà del Gruppo, che solo nel 2010 ha prodotto autonomamente oltre 300 Gwh di energia da fonti rinnovabili, di continuare a scommettere sulla sostenibilità.Hera e il progetto “Mi muovo elettrico”Grazie al progetto pilota “Mi Muovo Elettrico” portato avanti dalla Regione Emilia-Romagna insieme ad Hera e Enel, si sta terminando una rete integrata di 80 colonnine elettriche lungo l’asse della via Emilia, nei comuni di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Imola e Rimini. La distanza ridotta fra una città e l’altra, infatti, permette di sperimentare l’utilizzo di veicoli elettrici anche in ambito extraurbano e l’elemento chiave dell’iniziativa è l’interoperabilità fra i punti di ricarica Hera (proprietario e gestore della rete elettrica a Modena e Imola) ed Enel (presente in tutte le altre città). Con l’apposita smart-card di Hera, dunque, si potrà fare il pieno senza problemi in ogni comune e nel canone mensile di 25 euro saranno comprese anche le ricariche fatte nelle colonnine installate da Enel in Emilia-Romagna.“Hera mobility”: la colonnina corre sull’iPhone (e sul web)A supporto degli automobilisti elettrici, Hera ha presentato questa mattina in anteprima “Hera Mobility” l’app per iPhone che consente con un clic di trovare, in tutta Italia, la colonnina di ricarica pubblica più vicina, capire come raggiungerla e, soprattutto, sapere se è libera e funzionante in quel momento. Durante il Motor Show i visitatori potranno provarla allo stand Hera, mentre il download sull’Apple Store (il sito Apple dove scaricare file multimediali e applicazioni per i prodotti Mac) sarà disponibile, gratuitamente, nei prossimi giorni. Lo stesso applicativo è disponibile, già da questa mattina, anche sul sito del Gruppo Hera, all’indirizzo: www.gruppohera.it/mobility. Sul sito si potrà visualizzare in tempo reale anche il numero di ricariche complessivamente effettuate dall’intero sistema di colonnine pubbliche e l’anidride carbonica risparmiata fino a quel momento grazie alle ricariche elettriche.Il videogame per risparmiare CO2Proprio per comunicare, soprattutto ai più giovani, spirito ed obiettivi del progetto “Mi Muovo Elettrico”, il Gruppo Hera mette a disposizione presso il proprio stand, per tutta la durata del Motor Show, il videogame “Future E”, fruibile grazie ad un maxischermo e ad un joystick. Si tratta di un percorso da effettuare, su auto elettrica virtuale, fra le città dell’Emilia-Romagna coinvolte in “Mi Muovo Elettrico”, facendo attenzione a non rimanere con le batterie scariche. Per evitare il game over, dunque, il giocatore dovrà riuscire a raggiungere in tempo le colonnine di ricarica posizionate nei diversi punti delle città. Ad ogni ricarica, il counter sullo schermo calcolerà quanta CO2 si sarà riusciti a risparmiare all’ambiente con un pieno di energia elettrica. Vincerà, ovviamente, il giocatore più green, quello cioè che sarà riuscito a risparmiare più CO2.Cristian Fabbri: “Un impegno a favore delle comunità in cui operiamo”“La mobilità elettrica, già dall’immediato futuro, potrà contribuire decisamente al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali in cui operiamo”, spiega Cristian Fabbri, Amministratore Delegato di Hera Comm. “E’ per questo che il Gruppo Hera ha deciso di investire sin dall’inizio in questo settore, sia attraverso l’installazione di colonnine di ricarica nei territori in cui gestisce la rete elettrica, che attraverso un’offerta di fornitura energetica ad hoc. E’ però importante sottolineare come tutto ciò rientri nel più ampio impegno del Gruppo sul fronte dell’innovazione e della sostenibilità, come dimostrano gli investimenti pianificati sullo sviluppo delle fonti rinnovabili e la costante attenzione a ridurre, in tutti gli ambiti, l’impatto ambientale della nostra azione”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet