Fondo Italiano di Investimento entra nel capitale di Sira Group


BOLOGNA 2 GENNAIO Diventano diciassette gli investimenti diretti del Fondo Italiano, che hafirmato oggi il contratto finalizzato all’ingresso nel capitale sociale di Sira Group SpA, gruppoindustriale con sede a Bologna, attivo nella produzione di elementi radianti per il riscaldamento(termosifoni) e, attraverso società controllate, anche nella fornitura di pressofusioni a ciclo completoe di stampi per la pressofusione in alluminio.L’operazione prevede un investimento complessivo da parte del Fondo Italiano di Investimento, intermini di equity, pari a 12 milioni di Euro, a fronte della sottoscrizione di una quota di minoranza.Il Gruppo Sira, fondato dalla famiglia Gruppioni nel 1959, ha avuto una rapida crescita allorquandovenne sviluppato il brevetto mondiale del radiatore in alluminio, che andò gradualmente a sostituirela produzione dei radiatori in ghisa. Oggi, il gruppo, attivo anche nella pressofusione in alluminio,impiega circa 800 dipendenti, con stabilimenti siti in Italia, Cina, Romania e nella Repubblica di SanMarino, per un fatturato pari a 46 milioni di Euro (di cui il 65% realizzato all’estero).Il piano di sviluppo perseguito dal management ha l’obiettivo di espandere l’attività cogliendo leopportunità di mercato in entrambe le aree di business in cui il Gruppo opera. In tale ambito Sira harecentemente concluso le trattative per rilevare un ramo d’azienda della Faral SpA, attiva nellaproduzione di radiatori, ed ha avviato le trattative per fare altrettanto con un’impresa attiva nellapressofusione conto terzi in alluminio. Tali iniziative hanno come obiettivo, da un lato, quello dipotenziare la produzione attraverso l’acquisizione di un’attività riconducibile ad un marchioconosciuto e perfettamente complementare e, dall’altro, di ampliare l’attività di pressofusionesuperando gli attuali limiti dimensionali del Gruppo ed offrendo una gamma di prodotti diversificatiattestandosi come fornitore Tier 1 .L’intervento del Fondo Italiano di Investimento è finalizzato a supportare la società in un percorso dicrescita, sia interna – attraverso investimenti in grado di potenziare ulteriormente la capacitàproduttiva degli impianti attuali – che per linee esterne – attraverso il perfezionamento diacquisizioni di società operanti sia nel settore dei radiatori che in quello della pressofusione contoterzi – al fine di differenziare ulterioulteriormente la gamma prodotti e la clientela, consolidando lapresenza nei mercati di riferimento.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet