Direttiva servizi: seminario per imprese e associazioni di categoria- ieri meeting unioncamere e/r


bologna 19 maggio si è svolto ieri a Bologna nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna, in viale Aldo Moro 62 un incontro seminariale sui vantaggi introdotti dalla Direttiva Servizi, il cui scopo è dare impulso al Mercato Interno superando le difficoltà che hanno rallentato sino ad oggi la libera circolazione in Europa dei prestatori di servizi, aprendo nuove opportunità di sviluppo ed internazionalizzazione per le imprese del territorio. Il seminario di approfondimento organizzato da Unioncamere Emilia-Romagna in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche Comunitarie e nell’ambito delle attività della rete europea Enterprise Europe Network, ha fornito informazioni sull’attuazione della Direttiva Servizi, dando inoltre indicazioni in merito agli strumenti implementati dal sistema camerale. Era rivolto alle Pubbliche Amministrazioni, alle Camere di Commercio, ad Associazioni di categoria, professionisti ed imprenditori. La direttiva relativa ai servizi nel mercato interno (direttiva Servizi) è stata adottata dal Consiglio europeo il 12 dicembre 2006 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 376/36 del 27 dicembre 2006. L’Italia ha recepito la direttiva nell’ordinamento nazionale con decreto legislativo 26 marzo 2009, n.59, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 23 aprile 2010. La direttiva Servizi ha l’obiettivo di agevolare la libertà di stabilimento dei prestatori di servizi in altri Stati membri e la libertà di prestazione di servizi tra gli Stati membri. Si propone anche di ampliare la scelta offerta ai destinatari dei servizi e migliorare la qualità dei servizi per i consumatori e per le imprese utenti di servizi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet