LEGACOOP BOLOGNA Coopyright Junior. La cooperazione va a scuola


BOLOGNA 18 APRILE Si è svolta a Calcara di Crespellano la premiazione della prima edizione di Coopyright Junior – Scopri la cooperazione, il concorso di ricerca promosso da Legacoop Bologna e dal Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia sociale, in collaborazione con Istituto Storico Parri Emilia-Romagna e C.D.I. – Centro di Documentazione per l’Integrazione dei Comuni della Valle del Samoggia, rivolto – per la prima volta – anche agli studenti delle scuole secondarie di primo grado della provincia di Bologna. L’iniziativa Coopyright, realizzata grazie al contributo della Camera di Commercio di Bologna, si prefigge l’obiettivo di avvicinare le scuole secondarie – di secondo grado e di quest’anno anche di primo grado – al mondo della cooperazione, facendo conoscere anche ai più giovani la storia, i principi e gli strumenti della cultura cooperativa. Il concorso – nella versione “Junior” – prevede, infatti, la realizzazione di una ricerca storico-culturale sul pensiero e sulle pratiche della solidarietà economica e cooperativa del territorio bolognese, realizzata in formato scritto, fotografico, audiovisivo o teatrale. Queste le cinque classi degli istituti in gara quest’anno: 3° A e 3° B dell’Istituto comprensivo F. Malaguti di Crespellano, 3°D dell’Istituto comprensivo di Monte San Pietro, 3° C e 3° B della Scuola secondaria di 1° grado D. Alighieri di Castello di Serravalle. Tutte le cinque ricerche presentate hanno ricevuto un premio di 500 euro l’una, perché rispondenti a pieno titolo ai criteri previsti dal Regolamento. Tre menzioni speciali del valore di ulteriori 500 euro l’una sono state assegnate alle classi: 3° A dell’Istituto comprensivo di Crespellano per la qualità della ricostruzione storica e artistica delle complesse vicende della cooperazione di consumo a Bologna dalle origini ai giorni nostri; alla classe 3° B della Scuola secondaria di 1° grado D. Alighieri di Castello di Serravalle per la chiarezza espositiva e la ricchezza della documentazione relativa alla storia della Cooperativa sociale La Valle del Lavoro; alla classe 3° C della Scuola secondaria di 1° grado D. Alighieri di Castello di Serravalle per il forte richiamo alla dimensione etica e di legame con il territorio che emerge dalle complesse vicende storiche dei caseifici cooperativi della vallata. «Coopyright Junior – sottolinea Gianpiero Calzolari, Presidente Legacoop Bologna – rappresenta una naturale estensione di Coopyright, l’iniziativa rivolta agli studenti degli Istituti superiori giunta quest’anno alla quinta edizione. Un progetto volto ad avvicinare le giovani generazioni ai principi e ai valori della cooperazione bolognese, interpretandoli, grazie al loro contributo, anche con nuove chiavi di lettura e punti di vista. Il concorso si propone come modello di cooperazione ‘applicata’, che vuole offrire anche agli studenti più giovani una conoscenza storica della cooperazione, non solo come soggetto economico, ma anche come cultura imprenditoriale valoriale alimentata da realtà che hanno partecipato in maniera fondamentale alla ricchezza sociale del nostro territorio».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet