moda MADE IN EMILIA ROMAGNA IN BRASILE con CNA Federmoda


bologna 17 febbraio E’ partita ierie si protrarrà fino al prossimo 22 febbraio la missione economica organizzata da CNA Federmoda in collaborazione con l’Ufficio Internazionalizzazione di CNA Emilia Romagna e col contributo della Regione Emilia-Romagna per la promozione della filiera moda in Brasile. Un programma intenso quello che l’Unione delle imprese del settore moda di CNA, in collaborazione con SEBRAE-PR (l’Agenzia di sviluppo per le PMI brasiliane dello Stato del Paranà), svolgerà per una settimana nelle città di Curitiba e Maringà.A Curitiba la delegazione di CNA Federmoda terrà incontri con stilisti brasiliani nell’ambito della Paranà Business Collection, presentando collezioni di ricami, bordure, passamanerie, etichette, fiori in pelliccia e tessuto al fine di porre le basi per la definizione di rapporti commerciali. Analoghi incontri verranno organizzati nella città di Maringà, polo produttivo dell’abbigliamento dello Stato brasiliano nella giornata di lunedì 21 febbraio. In queste occasioni verranno presentate le produzioni delle aziende: Lineaerre, ABM, Vivolo e Giancarlo Pari, produzioni utili per lo sviluppo di collezioni moda.A Curitiba CNA svilupperà anche azioni di scambio e confronto; tra queste la conferenza che il 17 febbraio terrà il responsabile CNA Federmoda, Antonio Franceschini a imprenditori e studenti brasiliani sul tema “Scenari evolutivi de sistema moda”. Sabato 19 febbraio nell’ambito del Premio João Turim (concorso per giovani stilisti) si concretizzerà il gemellaggio di questa manifestazione con Riccione Moda Italia, liniziativa dedicata alla scoperta dei giovani talenti creativi promossa e organizzata da CNA Federmoda: Valerio Lupi, vincitore del premio maglieria della passata edizione del Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, porterà in passerella le sue creazioni, ricambiando così la visita che Acacio Mendes Pereira Neto, vincitore dell’edizione 2010 del premio brasiliano aveva fatto a RMI 2010.“ Il nostro obiettivo – spiega Franceschini – è quello di portare gli operatori brasiliani a contatto diretto con la nostra realtà produttiva, con la loro creatività e lo stile della nostra manifattura che, con la cultura del lavoro, della ricerca e dell’innovazione che sono loro proprie, hanno raggiunto quei livelli di qualità e di abilità che fanno parte della mappa genetica del Made in Italy. La missione in corso in questi giorni si aggancia allo scambio culturale ed economico instaurato da CNA Federmoda e dalla Regione Emilia-Romagna con lo stato brasiliano del Paranà. A maggio 2010 una delegazione di acquirenti paranaensi e di docenti dell’Università di Maringà, guidata dal SEBRAE era stata in visita nella nostra regione registrando estremo interesse presso le imprese”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet