GIOVANI CONFINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA ORIENTAGIOVANI 2012 INCONTRO “CREI-AMO L’IMPRESA!


BOLOGNA 16 /11/2012 I Giovani imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna hanno presentato a Bologna, in occasione della manifestazione nazionale Orientagiovani, l’edizione 2012-13 del progetto regionale CREI-AMO L’IMPRESA!, realizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale ed AlmaLaurea. Obiettivo del progetto, che continua la positiva esperienza delle sette edizioni di “Che impresa vuoi fare da grande?”, è far conoscere agli studenti il mondo del lavoro e dell’azienda e avvicinarli alla cultura d’impresa e all’autoimprenditorialità.All’incontro sono intervenuti la Presidente regionale dei giovani industriali Giorgia Iasoni, il Direttore di AlmaLaurea Andrea Cammelli, la coordinatrice del progetto Maria Sole Campanini e Ilario Benetti della Commissione nazionale Education Giovani Imprenditori di Confindustria. L’iniziativa coinvolge quest’anno gli istituti di secondo grado ad indirizzo scientifico, che sono stati selezionati nelle scorse settimane.I progetti ideati nelle passate edizioni, che hanno coinvolto complessivamente oltre un migliaio di studenti, sono originali e innovativi, frutto di un proficuo lavoro di squadra tra gli studenti, i docenti e i giovani imprenditori.Si va dal progetto d’azienda SECURE DRIVE per contrastare il problema delle stragi del sabato sera, attivando un dispositivo nell’auto che ne impedisce l’accensione senza l’analisi del tasso alcolico; al progetto LINCE di un sensore per la mobilità delle persone non vedenti; al progetto BATRAX di distribuzione automatica di cancelleria all’interno delle scuole; al portale web RISPARMIA-ENERGIA.COM di informazioni e servizi per il risparmio energetico; a MY HANDY CART, carrello per la spesa da caricare direttamente nel bagagliaio dell’auto.“I progetti d’impresa che abbiamo visto in questi anni — ha dichiarato la Presidente Giorgia Iasoni — sono di una qualità straordinaria, tutti corredati da business plan con analisi di mercato e della concorrenza, budget economici, struttura aziendale, piani di marketing e comunicazione. La maggior parte riguarda temi di grande attualità come la sicurezza personale, la sicurezza nelle strade, l’ambiente, il territorio: questo dimostra l’impegno e la forte sensibilità sociale che questi ragazzi esprimono.”Gli studenti, coordinati da uno o più docenti, elaborano un progetto d’azienda, mettendo insieme le conoscenze maturate a scuola, le attitudini personali e le vocazioni economiche del territorio. Devono poi strutturare, con la supervisione dei giovani imprenditori, un vero e proprio business plan.Gli elaborati finali devono essere inviati a Confindustria Emilia-Romagna entro il 10 maggio 2013. Saranno valutati da una Giuria composta dal Presidente di Confindustria regionale, dal Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale e dal Direttore di AlmaLaurea.La valutazione dei progetti avverrà sulla base di quattro criteri: l’originalità dell’idea, la realizzabilità dell’impresa, l’attinenza alle vocazioni e alle opportunità del territorio, il rispetto dei criteri di responsabilità sociale e ambientale. Il giudizio sarà poi integrato dalla capacità di presentazione in pubblico da parte degli studenti, nel corso della premiazione che si svolgerà ad inizi di giugno 2013.Alla classe vincitrice assoluta sarà riconosciuto un premio, consistente in un buono acquisto di libri, e tutti gli studenti partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione. Il progetto fa parte delle azioni previste dal Protocollo d’intesa tra il Ministero della Pubblica Istruzione e Confindustria.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet