UNIONCAMERE E-R APRE LE PORTE DEI CENTRI DI RICERCA


BOLOGNA 16 NOVEMBRE Unioncamere Emilia-Romagna con il supporto organizzativo di Aster prosegue nel ciclo di visite assistite ai laboratori appartenenti alla Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna. Venerdì 18 novembre (dalle 10 alle 13) si farà visita al CIRI Edilizia e Costruzioni nel contesto della Piattaforma Costruzioni e Edilizia che si avvale dell’ attività di ricerca di tre laboratori (ingegneria idraulica, strutturale e geotecnica, acustica ed energetica) nella sede della facoltà di ingegneria dell’Università degli Studi di Bologna. La partecipazione è gratuita previo invio della scheda di partecipazione compilata all’e-mail: laura.bertella@rer.camcom.it o al numero di fax 051 6377050.Per il programma e modalità iscrizione www.ucer.camcom.it/portali-tematici/innovazione/visite-ai-laboratori-della-rete-alta-tecnologia-emilia-romagna Il CIRI Edilizia e Costruzioni è interessato alla collaborazione attiva con aziende di varia tipologia: imprese di produzione di materiali, componenti edilizi, elementi strutturali ed impiantistici (antincendio e sicurezza, building automation, domotica, energie rinnovabili), di costruzione e di installazione di impianti e loro associazioni; di costruzione di infrastrutture e opere speciali (opere stradali, opere ferroviarie, barriere acustiche, arredo urbano e spazi pubblici, ecc.); fornitrici di servizi per le costruzioni; di distribuzione e commercializzazione di materiali da costruzione, componenti impiantistici e loro associazioni; gestori di servizi urbani e ambientali (acqua, energia, raccolta e smaltimento rifiuti urbani, teleriscaldamento, ecc.); ordini professionali e Associazioni di progettisti; compagnie di Assicurazione e Agenzie di controllo tecnico; promotori immobiliari; enti pubblici e locali.Il programma della visita al laboratorio inizierà con l’introduzione ai lavori curata da Gabriella Gualandi (Aster), quindi la relazione di Teresa Bagnoli (Aster) su “La rete alta tecnologia e la piattaforma costruzioni”. Quindi, alle 10.30 sarà presentato il rapporto specifico a cura dell’ingegner Marco Savoia, direttore del CIRI Edilizia e Costruzioni. Quindi alle 11.30 la visita dei laboratori di fluidodinamica, strutture ed acustica-energetica. Alle 13, la chiusura dei lavori. Descrizione dei LaboratoriIl CIRI Edilizia e Costruzioni si avvale per lo sviluppo delle attività di ricerca di tre laboratori situati nella sede di Ingegneria di via del Lazzaretto:• Il laboratorio di ingegneria idraulica, le cui attività sono orientate alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni per la progettazione, costruzione ed esercizio di opere e manufatti per la protezione idraulica del territorio, per la gestione delle risorse idriche e per lo sfruttamento dell’ energia fluidodinamica. • Il laboratorio di ingegneria strutturale e geotecnica: le cui principali attività sono volte al controllo sperimentale sia delle costruzioni nuove, sia di quelle a carattere storico e monumentale, la determinazione delle proprietà meccaniche dei materiali, il controllo di qualità, lo studio del comportamento meccanico di modelli ed elementi strutturali in campo statico e dinamico, il controllo non distruttivo e il monitoraggio delle strutture.• Il laboratorio di ingegneria acustica ed energetica, le cui principali attività sono volte alla valutazione ed ottimizzazione degli edifici e degli impianti sia dal punto di vista acustico che energetico; alla determinazione delle proprietà termiche ed acustiche dei materiali; alla progettazione di edifici e sale ad alte prestazioni acustiche; allo sviluppo di materiali e sistemi innovativi per applicazioni termiche ed acustiche. Il laboratorio è dotato di attrezzature avanzate per misure acustiche e termiche, anche in situ, e della velocità nei fluidi (PIV).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet