Ima: utile pre tasse al 30/9 sale a 35,5 mln (18,3 mln 30/9/11)


bologna 15 novembre -Ima ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile pre tasse pari a 35,5 mln, in aumento rispetto ai 18,3 mln registrati allo stesso periodo del 2011.I ricavi, spiega una nota, sono pari a 496,6 mln (+13,6% a/a), l’Ebitda e’ di 55,2 mln (+24,6% a/a), l’Ebit di 41,9 mln (+64,3% a/a). Il portafoglio ordini consolidato e’ di 432,7 mln (408,9 mln in 2011), mentre la posizione finanziaria netta e’ negativa per 225,6 mln (-227,5 mln in 2011).”Gli ottimi risultati conseguiti dal gruppo nei primi nove mesi”, commenta Alberto Vacchi, presidente e a.d. della societa’, “confermano la capacita’ di Ima di continuare il suo percorso di crescita e creazione di valore. Il forte incremento dei ricavi (+13,6%) e degli utili e’ stato raggiunto grazie ad un’elevata domanda di macchine e linee complete da parte dell’industria farmaceutica, dove Ima vanta un’acquisita leadership mondiale, e del food, settore nel quale il gruppo ha fortemente investito negli ultimi due anni e che presenta buone prospettive di crescita. L’elevata consistenza del portafoglio ordini consolidato al 30 settembre e il buon andamento degli ordinativi nel mese di ottobre (+14% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), ci consentono di confermare le stime gia’ annunciate per un 2012 in ulteriore crescita rispetto all’esercizio precedente, con buone prospettive anche per il 2013”.Secondo la societa’, l’elevata consistenza del portafoglio ordini consolidato al 30 settembre 2012 (+5,8% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente) e il buon andamento degli ordinativi nel mese di ottobre, ci consentono di prevedere un esercizio in ulteriore crescita rispetto all’anno precedente. Per il 2012 si prevedono, a parita’ di perimetro di consolidamento, ricavi in crescita a oltre 700 milioni di euro (669,2 milioni nel 2011) e un margine operativo lordo a circa 95 milioni di euro (91,6 milioni nel 2011).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet