Alberto Vacchi Presidente Designato di Unindustria Bologna


bologna 12 aprile Il Consiglio Direttivo di Unindustria Bologna, nella sua riunione di oggi Martedì 12 Aprile, ha indicato all’unanimità, sulla base delle valutazioni raccolte dalla Commissione di Designazione e con votazione a scrutinio segreto, Alberto Vacchi quale Presidente Designato di Unindustria Bologna.L’elezione di Alberto Vacchi, a norma di Statuto, dovrà essere sottoposta al voto della prossima Assemblea Generale delle aziende associate, Martedì 7 Giugno 2011.Alberto Vacchi, 47 anni, sposato, con un figlio, è Presidente di IMA SpA di Ozzano dell’Emilia (Bo), che, con un fatturato consolidato di 505 milioni di euro prodotto da un gruppo di 16 società con oltre 3000 addetti, azienda quotata alla Borsa di Milano dal 1995, esprime oggi una vera e propria leadership mondiale nel settore del packaging.Membro della Giunta Nazionale di Confindustria e del Comitato di Presidenza di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi ha già ricoperto un significativo ruolo nella commissione lavori della fusione tra Confindustria Bologna e Api Bologna.La visione di Ima come impresa integrata nella filiera della subfornitura, lo ha avvicinato da sempre al mondo delle piccole imprese, cuore propulsore del territorio.L’investimento diretto con quote di minoranza in decine di imprese dell’indotto ha consentito la crescita e lo sviluppo di queste ultime. Oggi Ima è una realtà locale, organizzata, con un indotto di centinaia di imprese bolognesi, che producono e collaborano tra loro nell’ottenimento del prodotto finale.Afferma il Presidente uscente di Unindustria Bologna, Maurizio Marchesini: “Per la prima volta la nostra giovane Associazione ha sperimentato una consultazione ampia, approfondita e, soprattutto, partecipata. Si tratta certamente di un dato positivo che conferma il crescente sentimento di appartenenza degli imprenditori ad Unindustria Bologna”. Afferma il Presidente designato, Alberto Vacchi: “Ringrazio i colleghi della fiducia ed avvierò, da qui all’Assemblea, ampie e approfondite consultazioni, con incontri che consentiranno di meglio definire una visione e un programma per il prossimo quadriennio della nostra Associazione ”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet