la ima conferma per il 2010 la cedola 2009


BOLOGNA 14 MARZO La Ima di Bologna (quotata in Borsa) ha chiuso il 2010 con ricavi consolidati per 503,3 milioni (505,8 nel 2009) e il consiglio di amministrazione sulla base di un risultato netto consolidato di 17 milioni (36,9 nel 2009) proporrà all’assemblea convocata a Ozzano per il 222 aprile un dividendo di 0,90 euro per azione (come nel 2009): ima nel 2011 prevede un fatturato di 640 con l’ebitda a 92 milioni (da 62,4 del 2010). La quota export ha raggiunto circa il 91%, con ottimi risultati in Cina e India. Bene anche il mercato italiano. Il portafoglio ordini consolidato al 31 dicembre 2010 ha raggiunto 280,6 milioni di euro, in forte crescita rispetto al dato di fine 2009 (210,3 milioni).Nel 2011 la IMA celebrerà i 50 anni dalla fondazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet