Ducati: destinata a cambio di proprieta’ in 2012


bologna 14 febbraio Ducati, produttore motociclistico bolognese controllato da Investindustrial, e’ destinato a cambiare proprieta’ nel corso del 2012.E’ quanto si legge in un articolo del Financial Times, secondo cui la societa’ di private equity della famiglia Bonomi intende cedere il produttore di moto raccogliendo, tramite la cessione o la quotazione, circa 1 mld euro, tre volte quanto investito inizialmente con l’acquisizione.”Ducati e’ attualmente un’azienda perfetta, ma per un’ulteriore crescita ha bisogno del supporto di un partner industriale di classe mondiale”, ha affermato al quotidiano Andrea Bonomia, presidente di Investindustrial. “Quest’anno lavoreremo su questo partner”.Il Financial Times sottolinea inoltre che Investindustrial ha affidato a Deutsche Bank, Goldman Sachs e Banca Imi (gruppo Intesa Sanpaolo) il mandato per esaminare un’offerta pubblica iniziale a Hong Kong, ma la cessione a un concorrente o a una grande societa’ automobilistica e’ ora vista come l’opzione piu’ probabile per internazionalizzare ulteriormente il brand Ducati.Bonomi ha rivelato che una serie di gruppi industriali asiatici, europei e statunitensi hanno manifestato interesse per l’azienda mentre fonti vicine al dossier hanno riferito come tra i possibili acquirenti figurino l’indiana Mahindra & Mahindra e le case automobilistiche tedesche Volkswagen e Bmw.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet