Fmr-Art’e’: ritiene di essere oggetto campagna denigrazione


bologna 14 ottobre -Fmr-Art’e’ ritiene di essere oggetto di “una campagna di denigrazione, gravemente lesiva della sua immagine e della sua reputazione, fondata su contestazioni poste in essere da parte di un esiguo numero di clienti, pari allo 0,025% del totale, riferibili ad un avvocato bolognese. La societa’ ritiene inveritiere queste contestazioni, come risulta inequivocabilmente dalla circostanza che nessuna causa e’ stata successivamente intentata nei confronti di Fmr-Art’e'”.Lo dichiara tramite una nota la societa’ stessa, spiegando che “per tale motivo Fmr-Art’e’ ha deciso di intraprendere nei confronti dei citati soggetti iniziative giudiziarie volte ad accertare la regolarita’ e correttezza della condotta della societa’ stessa, al fine di veder dichiarata la verita’ dei fatti e per cosi’ porre termine a quella che e’ stata in questi ultimi mesi una aggressione anche mediatica, volutamente costruita per danneggiare la societa’”.”Fmr-Art’e'”, conclude la nota, “ha ritenuto, dunque, assolutamente opportuno e urgente attivare azioni mirate nei confronti di questi clienti perche’ la regolarita’ dei contratti da loro sottoscritti venga valutata di fronte ad un giudice, affinche’ sia quest’ultimo e non la stampa o trasmissioni unilaterali, a fare chiarezza e a ripristinare la verita’ dei fatti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet