BO 13712/2012 22 milioni di Euro (97 % export) il fatturato 2012 di Tecnoform SpA


BOLOGNA 13 DICEMBRE Chiuderà l’esercizio 2012 con un fatturato di 22 milioni di euro, il 97 % dei quali conseguiti sui mercati esteri, la Tecnoform SpA di Crespellano (Bologna), fornitore leader nel mondo di arredamenti per il settore del caravanning e della cantieristica nautica.La società corona positivamente un anno di successi eloquenti. Sensazionali, in particolare, i due prestigiosi premi vinti al “Caravaning Design Award 2012 / 2013”, il concorso di design più prestigioso al mondo – al quale concorrevano quest’anno 92 aziende di nove paesi – ottenuti al Caravan Salon di Düsseldorf. Ben due sono stati i premi assegnati a Tecnoform: “Best Interior Design” (che premia l’estetica e lo stile dell’ambientazione interna) e “Best Practice” (che premia invece quelle soluzioni che si distinguono per funzionalità e stabiliscono nuovi standard di riferimento).A riscuotere i due ambiti riconoscimenti è stato il progetto TDL (Tecnoform Design Lab), promosso dallo stesso direttore generale di Tecnoform, Roberto Kerkoc. Un progetto complesso e ambizioso: creare una caravan che tenesse conto delle esigenze di produzione in serie, ma unica per raffinatezza delle soluzioni di arredo, completezza delle dotazioni, innovazioni tecnologiche, funzionalità e leggerezza dei materiali. «Abbiamo coinvolto gli specialisti mondiali del settore – spiega Roberto Kerkoc – dando vita a un progetto che ha vinto i premi più prestigiosi e il prossimo anno verrà lanciato sul mercato: una suite di lusso con le ruote ».Per la scocca, Tecnoform ha scelto quale partner un vero e proprio fenomeno di culto: Airstream, produttore di caravan americano, caratterizzate da grandi dimensioni, ambienti interni curati e una scocca esterna dalle forme stondate, rivestita da inconfondibili pannelli di alluminio “a specchio”.TDL, inoltre, adotta legni provenienti da foreste gestite secondo i rigorosi standard del Forest Stewardship Council (FSC), l’organizzazione internazionale che opera per migliorare l’aspetto gestionale delle foreste di tutto il mondo. Per questo TDL è la prima caravan al mondo certificata FSC, a garanzia della sua piena sostenibilità ambientale.Un grande risultato per un’azienda che già aveva saputo rispondere alla crisi introducendo un sistema di just in time e di produzione flessibile (“preziosa è stata la consulenza di Porsche Consulting” ricorda ancora Roberto Kerkoc “che ci ha permesso di introdurre su tutte le nostre linee un concetto molto preciso di “lean” sia nella programmazione sia nella produzione”) e soprattutto nuove tecniche di produzione che hanno permesso, tra l’altro, anche un notevole risparmio di peso sugli arredi, sia nel settore nautico che nei caravan e autocaravan (“vogliamo in questo modo dare il nostro contributo concreto alla riduzione dei consumi di combustibile” sottolinea Kerkoc).A due anni dal suo cinquantesimo anniversario (l’azienda è nata nel 1965) Tecnoform, forte di 200 collaboratori di elevato profilo professionale e una storia ricca di successi imprenditoriali nella conquista dei grandi mercati, ha saputo sfidare la crisi con l’innovazione. Oggi produce 75.000 arredi su un mercato, quello europeo, che conta una produzione totale di circa 120.000 veicoli ricreazionali. In Australia detiene circa l’80% del mercato, negli Stati Uniti fornisce aziende leader come Winnebago e Airstream.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet