, Coop Costruzioni consegna tre edifici antisismici a l’Aquila


bologna 13 maggio Diciotto mesi per abbattere e ricostruire tre edifici lesionati in maniera irreversibile dal terremoto che il 6 aprile del 2009 ha devastato l’Aquila: è il tempo impiegato da Coop Costruzioni per realizzare ex novo 24 appartamenti in località Pettino, in stabili dotati di sistemi avanzati di protezione sismica e di classe energetica “A”.I nuovi fabbricati, progettati dallo studio bolognese dell’ingegner De Cocinis “StudioDEG”, contengono un concentrato di tecnologia e rappresentano quanto di meglio oggi si possa realizzare in termini di protezione sismica. Ogni fabbricato è dotato di un sistema composto da 24 isolatori sismici che hanno il compito di isolare letteralmente il fabbricato dal terremoto: anche dopo eventi sismici particolarmente importanti, l’edificio continuerà a mantenere la sua piena funzionalità.È stata inoltre realizzata una dotazione impiantistica di concezione evoluta, con particolare attenzione alle fonti di energia rinnovabili sia per la produzione di acqua calda per usi sanitari, sia per la produzione di energia elettrica ben oltre ai minimi previsti dalle norme vigenti in materia.«Gli edifici – ha commentato il presidente di Coop Costruzioni, Luigi Passuti, nei giorni scorsi in visita al cantiere – saranno consegnati questo mese, nei tempi previsti e con grande soddisfazione dei cittadini, perché tornano a casa, e nostra, perché lavorare per chi ha bisogno è assai gratificante e siamo felici di potere contribuire alla rinascita della comunità aquilana».La bontà del lavoro della storica impresa bolognese è testimoniato anche dal fatto che altri privati dell’Aquilano hanno deciso di affidare i lavori di ricostruzione delle proprie abitazioni a Coop Costruzioni.Per quanto riguarda alcune notizie di stampa relative a una fusione tra Coop Costruzioni e la imolese CESI, Passuti ha chiarito che «da tre anni abbiamo un rapporto di partnership commerciale con CESI, limitato territorialmente al mercato bolognese, così come ne abbiamo con altre imprese cooperative e di capitali su tutto il territorio nazionale. Si tratta di collaborazioni commerciali e operative sempre finalizzate al consolidamento della produzione e al mantenimento dei livelli occupazionali. Con nessuna di queste imprese tuttavia, è stata affrontata, studiata o anche solo ipotizzata alcuna forma di integrazione ai fini di convergere nella nascita di una nuova impresa».Coop Costruzioni è una delle più importanti cooperative di costruzioni a livello nazionale, realizza opere di rilevante importanza nel settore immobiliare, edile e infrastrutturale sia per committenti pubblici, sia privati. Ha sede a Bologna e attualmente occupa 420 persone, tra soci lavoratori e dipendenti. Nel 2012 ha registrato 170 milioni di euro di ricavi, un margine operativo lordo di 1.800.000 euro e utile netto a pareggio. Il patrimonio si assesta sui 76 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet