L’Aeroporto di Bologna scelto da Siemens come ‘scalo pilota’ per l’utilizzo dei nuovi check-in automatici Siemens Sicheck Full Auto Check In


bologna 13 ottobre A due anni dalla firma del primo contratto di fornitura per il sistema di smistamento bagagli, la Divisione Mobility di Siemens Italia ha scelto l’Aeroporto ‘Marconi’ di Bologna come ‘scalo pilota’ per la realizzazione ed installazione di quattordici Sicheck Full Auto Check In, i nuovi chioschi automatici utilizzabili da tutte le compagnie aeree. A partire da settembre 2012 tutti i passeggeri in partenza dall’Aeroporto di Bologna potranno usufruire del nuovo servizio di self check-in che consente in un’unica operazione la registrazione del passeggero e l’imbarco immediato del bagaglio.L’Aeroporto di Bologna è lo scalo che nel 2010 ha registrato il maggior incremento percentuale di passeggeri tra i primi 10 aeroporti italiani (+15,3%), per un totale di oltre 5,5 milioni di passeggeri . Nei primi otto mesi del 2011 i passeggeri del ‘Marconi’ sono stati poco più di 4 milioni, con una crescita del 10,7% sullo stesso periodo del 2010.Con la finalità di rispondere ad una tendenza del mercato che vede i passeggeri muoversi in maniera sempre più autonoma nelle varie fasi di accettazione e per un’esigenza sempre maggiore di velocizzazione dei servizi, di incremento di produttività e di contenimento dei costi, l’Aeroporto di Bologna ha accolto positivamente la proposta della Divisione Mobility di Siemens Italia di utilizzare nelle isole check-in i nuovi check-in automatici. Evitare lunghe code e risparmiare tempo è l’obiettivo di tutti i passeggeri: attraverso i nuovi chioschi – denominati Sicheck Full Auto Check In – i passeggeri potranno effettuare le procedure per il proprio volo molto velocemente e in modo completamente autonomo.E’ sufficiente identificarsi, per esempio attraverso la tessera frequent flyer, il codice della prenotazione o semplicemente un documento d’identità, per poter procedere alla conferma del volo, alla selezione del posto visualizzando la pianta dell’aereo, alla stampa della carta di imbarco e dell’etichetta del bagaglio, garantendo altresì la possibilità di effettuare il pagamento dell’eventuale extra-peso. Un’operazione semplicissima anche per i viaggiatori meno esperti. Posti in un un’aerea dedicata, modulari e curati attentamente nel design, ogni chiosco è costituito da un terminale touch-screen multilingua e da un apposito comparto per la consegna del bagaglio; Sicheck Full Auto Check In consente infatti di effettuare la registrazione del passeggero e l’imbarco del bagaglio in un’unica operazione.Una volta inseriti i dati necessari, è possibile collocare le valigie per le necessarie procedure di controllo di dimensioni e peso. Stampata e allegata l’etichetta, il comparto si chiude per permettere i successivi controlli.Sicheck Full Auto Check In è stato studiato con un’attenzione particolare alla sicurezza: il bagaglio è controllato più volte per evitare l’inserimento di eventuali oggetti a operazioni terminate. L’interno del comparto è inoltre dotato di un sistema anti intrusione e di un sistema RFId per la lettura dei codici. Utilizzando un sistema di chiusura automatico, particolari sensori sono in grado di riconoscere la presenza di oggetti estranei al bagaglio prima della chiusura, garantendo così l’incolumità fisica dei passeggeri.Ma l’elemento veramente innovativo di Sicheck è la possibilità di essere configurato a seconda dei requisiti delle singole compagnie aeree, e della specifica configurazione aeroportuale, caratteristica questa che lo rende adatto ad un utilizzo universale sia su impianti nuovi che anche su quelli esistenti con la massima efficienza di integrazione.Siemens è responsabile della progettazione, installazione e messa in servizio dei Sicheck Full Auto Check In all’interno di tre isole dedicate dell’aeroporto, con la collaborazione dei tecnici dell’Aeroporto di Bologna. Ogni chiosco è equipaggiato con sensoristica, componenti elettrici e di controllo, sistemi RFId, di pesatura, gestione e comunicazione con i diversi sistemi aeroportuali e con le compagnie aeree, il tutto targato Siemens.I nuovi Sicheck Full Auto Check In si integreranno perfettamente con le nuove isole check-in sia dal punto vista funzionale sia estetico.La fase di test del progetto, che prevede la fornitura di quattro chioschi, sarà completata entro la fine dell’estate 2012 e farà di Bologna il primo aeroporto in Italia ad utilizzare un check-in automatico sia per le operazioni di check-in sia per le operazioni di imbarco dei bagagli. Concluso positivamente il test, una seconda fase, che prevede l’incremento a quattordici chioschi, sarà completata entro la fine di luglio 2013.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet