UNINDUSTRIA BOLOGNA Sara Roversi vince il Premio Marisa Bellisario 2012 dedicato alle giovani imprenditrici


BOLOGNA 12 GIUGNO Nella cornice del romano Teatro delle Vittorie, è stato assegnato alla giovane imprenditrice Sara Roversi il Premio della Fondazione Marisa Bellisario. A lei una delle “targhe speciali assegnate a 17 giovani donne che hanno portato al successo con determinazione e coraggio un’idea imprenditoriale innovativa o nel Made in Italy, rischiando e investendo sulle proprie idee, a manager e professioniste che hanno raggiunto traguardi ambiziosi, sfidando ostacoli e pregiudizi e affermandosi in “roccaforti maschili” e a giovani talenti in “controesodo” che dopo un’esperienza di lavoro all’estero hanno scelto di costruire in Italia il loro futuro”. Sara Roversi, nata a Bologna nel marzo del 1980, ad oggi è una delle imprenditrici più giovani nel panorama dell’imprenditoria nazionale. 32 anni, sposata e madre di due bambini, si forma prima alla European School of Economics, e consolida poi la sua preparazione grazie a un anno di studio e internship a New York. Di ritorno dall’esperienza newyorchese, affianca il compagno Andrea Magelli nella creazione di Lifeinaclick, innovativo progetto di emotional marketing e con lui dà vita a Sosushi Italia Srl, ad oggi la più diffusa e conosciuta catena in franchising di ristorazione giapponese sul territorio nazionale. Insieme al marito continua ad intraprendere avventure imprenditoriali consolidando progetti e idee grazie a nuove realtà aziendali quali You Can Srl, ad oggi partner ufficiale e unico rivenditore europeo dei prodotti Molo Design, Masabi Srl e infine You Can Group Srl, punto di incontro per tutte le realtà che i due istrionici imprenditori costruiscono negli anni.Si forma così il profilo sempre più definito di un’intraprendente giovane donna dal forte spirito imprenditoriale, dalla solida sensibilità e dall’importante capacità di iniziativa. Iniziativa che dimostra diventando Presidente della sezione Fiere, Marketing e Comunicazione e Membro del Consiglio direttivo di Unindustria Bologna. Sara è attiva inoltre all’interno del Gruppo Giovani Imprenditori dove recentemente ha capitanato, assieme ad Andrea Zucchini, la squadra bolognese del progetto “Crei-Amo l’impresa” promosso da Confindustria Emilia Romagna.Ed è proprio a Bologna che Sara vuole dedicare le sue energie e le sue idee di rinnovamento: recentissimo è Bologna Food Boutique, nuovo concept di food retail affacciato su Piazza Maggiore, dove prodotti locali e tradizionali, birre artigianali e un esclusivo merchandising che rinnova l’immagine della città la fanno da protagonisti; e poi ancora Soul Factory, sorta nel cuore del Despina Business Park come innovativo concept di ristorazione collettiva dove il break diventa un momento di rigenerazione e arricchimento per corpo e mente. E’ questa esperienza nella creazione di format di ristorazione, maturata insieme al marito Andrea Magelli, a dar vita oggi ad una grande e stimolante Kitchen Incubator da cui stanno crescendo progetti a respiro internazionale come il nuovissimo Lasagnette e tanto altro. Imprenditrice con alle spalle già numerosi progetti di successo, moglie e madre, Sara Roversi viene quindi premiata dalla Fondazione Bellisario come esempio di moderna e giovane donna capace di abitare il nostro tempo, ritratto di un nuovo modo di vivere con sicurezza, serenità e consapevolezza le proprie capacità e la propria intelligenza, senza rinunciare ad una vita personale solida, al desiderio di educare personalmente i propri figli e crescerli secondo valori con cui lei stessa è stata cresciuta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet