BO 12 /4/2013 Cadiai, la cooperativa sociale di Bologna a Seul per rappresentare l’Italia e


BOLOGAN 12 APRILE Da Bologna per rappresentare l’Italia in Corea davanti ai rappresentanti di tutto il mondo. Nei giorni scorsi la Cooperativa sociale Cadiai, invitata a partecipare per l’Italia all’International Symposium on Cooperative Education and Governance che si è tenuto a Seul, ha avuto l’occasione di presentare il modello CADIAI come eccellenza del mondo cooperativo italiano.Davanti a centinaia di dirigenti, amministratori e sindaci dei diversi distretti di Seul, oltre che ai rappresentanti di molte altre nazioni, il Direttore Generale Cadiai, Fatma Pizzirani, Lara Furieri, Coordinatrice dei progetti internazionali e Daria Quaglia, Pedagogista, hanno descritto le attività della Cooperativa di via Boldrini in una relazione che dagli stessi organizzatori è stata considerata cruciale per l’intero Simposio.In particolare l’attenzione si è soffermata sul modello che Cadiai propone nella gestione dei nidi, un modello in cui la cura nei confronti dei piccoli utenti si traduce in un approccio educativo di primissimo livello, sostenuto da un preciso Sistema Qualità che definisce procedure e modalità di verifica.“La richiesta di partecipazione a questa importante iniziativa ci rende orgogliosi per il riconoscimento della nostra esperienza e professionalità – ha dichiarato Fatma Pizzirani –, ma in particolare per il contributo attivo alla promozione del modello e all’educazione cooperativa in un Paese solo geograficamente lontano dal nostro.”I rapporti tra la Cooperativa Cadiai e la Corea vanno avanti già da diversi anni. Negli ultimi anni varie delegazioni coreane hanno visitato Cadiai e negli scorsi mesi il Sindaco di Seul prima e successivamente il Sindaco del distretto di Seodaemun sono stati a Bologna per studiare il modello organizzativo Cadiai.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet