BolognaFiere: record per Cosmoprof con 193mila visitatori (+14%)


bologna 12 marzo Il Cosmoprof, salone dedicato alla bellezza professionale, ha chiuso l’edizione 2013 con un risultato record: 193.842 visitatori (+14%) di cui 48.823 provenienti dall’estero (+22%). La kermesse ha raccolto, si legge in una nota della Fiera di Bologna, 2.390 espositori di cui 1.500 esteri. L’Italia (con 666 espositori), la Cina (272) e la Francia (161) sono i tre Paesi che guidano la classifica, ma significative sono anche le cifre che riguardano gli Usa (143 espositori), la Germania (125) e la Spagna (113). L’India, presente per la prima volta ha schierato 21 espositori, il Pakistan 15, il Giappone 12. Questi dati, prosegue la nota, confermano la vocazione globale di Cosmoprof Worldwide Bologna che, con le piattaforme di Las Vegas e Hong Kong si conferma la Fiera piu’ importante del mondo nel settore Cosmesi e Bellezza”Abbiamo vinto la sfida che ci eravamo imposti – spiega Duccio Campagnoli, presidente di Bologna Fiere e di Sogecos, la societa’ che organizza il salone – il nuovo Cosmoprof e’ sempre piu’ internazionale, sempre piu’ professionale con la presenza dei buyers e delle delegazioni estere. Il nostro lavoro continua, da domani, con l’organizzazione di Cosmoprof Las Vegas a luglio e Hong Kong a novembre”. La delegazione di buyers cinesi (invitata da Bologna Fiere China in collaborazione con China Commerce Association for General Merchandising, l’associazione che federa a Pechino piu’ di 800 membri fra i quali i piu’ importanti department Store e catene di negozi, distributori e grossisti) ha totalizzato piu’ di 200 incontri. La profumeria ha segnalato una “tendenza” verso i profumi forti, speziati, dolci con i 40 espositori provenienti dal medio-Oriente, mentre i 20mila mq dedicati all’estetica professionale (Spa, attrezzature, trattamenti per il corpo), con i suoi 300 espositori, hanno attirato l’attenzione degli operatori e della stampa su un settore in crescita esponenziale. Di moda il “Green”, con un intero padiglione dedicato, 198 espositori che puntano sulla eco sostenibilita’. Circa mille sono state invece le aziende presenti che lavorano sullo “Skin Care” (profumi, toiletries, make up e accessori). Interessante anche il settore delle aziende che producono arredamenti professionali per centri di estetica, spa, saloni: un settore in sviluppo, che attira designer e archi-star, chiamati a cimentarsi con l’arredo di spazi funzionali che siano anche attraenti nel decorAll’interno Cosmopack ha inaugurato la sua nuova location, una sorta di “salone nel salone”, un’area espositiva dedicata al packaging, ai macchinari e alla produzione conto terzi. Una formula che e’ stata molto apprezzata e che ha attirato l’attenzione su una filiera produttiva in cui il Made in Italy ha giocato un ruolo da protagonista. Intensa l’attivita’ di comunicazione sui social media: su Instagram sono state caricate dai visitatori di Cosmoprof 6mila foto in soli tre giorni, Facebook ha avuto 44.731 followers mentre il sito di Cosmoprof ha avuto in questi giorni 71.808 visitatori unici, i piu’ numerosi dall’Italia, dalla Germania, dagli Usa e dalla Francia (con incremento del 17%).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet