bo 110/5/2012 A BOLOGNA FIERE C’è “LAMIERA”


BOLOGNA 10 MAGGIO Ha aperto ieri a Bologna Fiere la sedicesima edizione di LAMIERA, mostra biennale per le macchine con tecnologia a deformazione. Rimarrà aperta fino a sabato 12 maggio.Dedicata a macchine e sistemi per la lavorazione di lamiera, tubo e filo metallico, componenti meccanici, accessori, stampi, impianti per saldatura e taglio, LAMIERA è promossa da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione. L’evento si è aperto questa mattina, mercoledì 9 maggio, ore 10.30, con il convegno incentrato su “Sostenibilità e lavorazione della lamiera: una strada per la competitività”, cui hanno partecipato, tra gli altri, Giancarlo Losma, presidente UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, Duccio Campagnoli, Presidente BolognaFiere, Gian Carlo Muzzarelli, assessore Attività produttive Regione Emilia-Romagna.Protagoniste della mostra sono 451 imprese tra produttori di macchine e sistemi per la lavorazione della lamiera, macchine per il trattamento e la finitura di superfici, produttori di hardware e software relativi a ambiente e sicurezza, controllo qualità, ricerca e sviluppo, sistemi CAD, CAM, CAE, PLM e per l’automazione di lavorazioni e processi, robot industriali, materiali. Con quasi 60 imprese presenti, l’Emilia Romagna è la seconda regione per rappresentatività dopo la Lombardia. Tale dato rispecchia la distribuzione geografica dell’industria di settore che ha in Emilia Romagna una delle aree con la maggior concentrazione di unità produttive. Le imprese bolognesi sono: A.B.ESSE (Bologna), A.T.S (Castel Guelfo), ASSOTECH (Rastignano), EDIBIT (Castenaso), ELMA (Pontecchio Marconi), FAR (Granarolo Emilia), FIORENTINI WELDING (Villanova di Castenaso), GEFRA AUTOMAZIONE (Cadriano di Granarolo), GENNELLI ALLORI (Bologna), GLOBALPRESS (S. Gabriele di Baricella), GOVONI (Funo di Argelato), GRANDINI MECCANICA (Villanova di Castenaso), IMAS AEROMECCANICA (Ozzano dell’Emilia), LASER PLASMA SYSTEM (Ozzano dell’Emila), MICROTOOLS (Bologna), PLASMA POINT (Rastignano), RAINER TECHNOLOGY (Calderara di Reno), RIVIT (Ozzano dell’Emilia), STEMAU (San Lazzaro Di Savena), TECNA (Castel San Pietro Terme). Giancarlo Losma, presidente UCIMU ha dichiarato: “I dati decisamente positivi relativi alla produzione italiana di macchine utensili a deformazione dimostrano la validità delle imprese del comparto che macinano ordini con un’intensità ancora maggiore rispetto a quella dei costruttori di macchine utensili considerati nel complesso. L’auspicio è che la manifestazione possa ulteriormente stimolare la propensione agli investimenti da parte degli utilizzatori richiamati a LAMIERA dall’ampia e variegata offerta in mostra”.Con un fatturato che, come emerge dai dati elaborati dal Centro studi di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, nel 2011, si è attestato a 2.095 milioni di euro, l’11,6% in più rispetto all’anno precedente, l’industria italiana costruttrice di macchine utensili a deformazione recita un ruolo da protagonista nello scenario internazionale, dove occupa stabilmente la terza posizione. Anche le indicazioni relative al prossimo futuro confermano il positivo andamento del comparto: l’indice degli ordini nel primo trimestre 2012 ha evidenziato un incremento del 15-20% sul mercato interno e del 25% sul mercato estero, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Alla sedicesima edizione di LAMIERA, che si estende su una superficie espositiva totale di circa 40.000 metri quadrati, sono attesi oltre 25.000 visitatori. Speciale attenzione è riservata alla delegazione degli operatori turchi. La Turchia “paese ospite d’onore” della mostra bolognese, nel 2011 ha importato macchine utensili italiane per oltre 117 milioni, originati per il 56,4% da macchine a deformazione. Invitati da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, Regione Emilia Romagna e Confindustria Emilia Romagna gli operatori turchi parteciperanno ad una serie di incontri mirati con espositori italiani.Tradizionale iniziativa organizzata in occasione di LAMIERA, il ciclo di incontri mirati tra espositori italiani e operatori stranieri vede inoltre la partecipazione di una delegazione di utilizzatori cinesi cui si aggiunge una missione speciale di giornalisti nordamericani.Bologna, 9 maggio 2012

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet