SACMI APPROVA IL BILANCIO 2012, LASCIA OLIVIERI


IMOLA 1 LUGLIO La crisi economica non allenta la presa, ma Sacmi tiene, a suon di innovazione e investimenti.Si può sintetizzare così il bilancio consolidato del Gruppo SACMI DI IMOLA per il 2012 visto che evidenzia un risultato economico consolidato pari a 23,9 milioni di euro, in decremento di 8,6 milioni rispetto al 2011. Mentre il fatturato si attesta a quota 1,24 miliardi di euro, – 4,6% in termini percentuali rispetto al 2011.Nel corso del 2012 il totale degli investimenti lordi realizzati – finalizzati al potenziamento delle strutture aziendali del Gruppo sia produttive sia di servizio – supera infatti i 40 milioni di euro.Contestualmente all’approvazione del bilancio 2012, l’Assemblea dei Soci ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione per il prossimo triennio 2013-2015. Confermati Paolo Mongardi (già vicepresidente), Giuliano Airoli, Massimo Cavalli e Marco Sozzi, che saranno affiancati dal nuovo entrato Lorenzo Mimmi. Alla vicepresidenza il nuovo Consiglio di Amministrazione ha eletto Giuliano Airoli, alla presidenza Paolo Mongardi, che riceve il testimone da DomenicoOlivieri.In carica da 12 anni, non rieleggibile per motivi statutari e regole aziendali, Olivieri andrà a ricoprire altri importanti incarichi all’interno del Gruppo, in particolare nella holding delle partecipazioni HPS in cui opererà nel ruolo di amministratore delegato, insieme a Pietro Cassani. Olivieri manterrà il ruolo di vicepresidente sia in Legacoop Imola sia in ANCPL (Associazione nazionale Cooperative produzione e lavoro) e gli altri incarichi nel movimentocooperativo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet