Hera: supporto tecnologico alla costruzione dei termovalorizzatori in Malesia


BOLOGNA 1 LUGLIO E’ stato sottoscritto a Kuala Lumpur un accordo tra la Worldwide Holdings (società pubblica malese concessionaria dello smaltimento dei rifiuti) e la società Impsa Malaysia (società del Gruppo Impsa Argentina) per partecipare congiuntamente alla realizzazione di impianti di termovalorizzazione nello stato di Selangor ed in altri stati della confederazione malese.A tale joint venture è stato esteso l’accordo di collaborazione in essere tra Impsa Argentina ed il Gruppo Hera che prevede l’utilizzo esclusivo della tecnologia Hera nella progettazione e realizzazione di tali impianti, settore nel quale il Gruppo detiene un primato assoluto di eccellenza grazie agli impianti realizzati in Italia e dotati, tra l’altro, di un sistema di trattamento fumi che consente di mantenere le emissioni ad un decimo rispetto agli standard europei.In Malesia attualmente tutti i rifiuti urbani vengono smaltiti in discarica (nello stato di Selangor le discariche sono gestite dal partner Worldwide e si esauriranno entrò i prossimi tre anni); per questo motivo il Governo Malese ha deciso che dovranno essere realizzati quattro grandi termo valorizzatori (2 da 1000 ton/giorno, 1 da 750 ton/giorno e uno da 500 ton/giorno).Dopo avere verificato altre proposte internazionali la Worldwide, anche grazie alla buona collaborazione con Impsa Malesia, ha scelto la tecnologia del Gruppo Hera.Alla cerimonia della firma dell’accordo di collaborazione hanno partecipato il Presidente di Impsa Malesia, Moehamad Izat Emir, il Presidente di Worldwide, Noordin Sulaiman, il Direttore Generale Operation di Hera, Roberto Barilli.La Joint Venture tra Worldwide e Impsa, alla quale Hera fornirà il supporto tecnologico di progettazione e supervisione della costruzione ed avviamento degli impianti, avrà la responsabilità della realizzazione EPC dei WtE, mentre la successiva gestione sarà nella responsabilità di Worldwide.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet