A Bio-on la certificazione Natrue


L’organizzazione internazionale NATRUE, che lavora per promuovere e certificare i
cosmetici e gli ingredienti cosmetici naturali e biologici, ha rilasciato la certificazione “100% Natural” a Bio-on per le micro plastiche Minerv Bio Cosmetics, il nuovo tipo di bioplastica PHAs pensata e sviluppata da Bio-on per i cosmetici del futuro. La dichiarazione di conformità rilasciata da NATRUE è garanzia di sicurezza per la salute delle persone e di rispetto per l’ambiente ed è fondata su standard rigorosi che hanno dimostrato la totale origine naturale delle micro perline a base di biopolimeri Minerv Bio Cosmetics che, come tutte le bioplastiche sviluppate da Bio-on, sono bio-compatibili e biodegradabili al 100%.
Lo standard di certificazione NATRUE, nato per consentire ai consumatori di riconoscere i veri cosmetici naturali e biologici, viene definito da un comitato scientifico indipendente e verificato da certificatori noti per un approccio molto restrittivo e rigoroso la cui valutazione non si ferma alle sole materie prime ma controlla la provenienza e tutta la filiera.
Minerv Bio Cosmetics è stato certificato da NATRUE come prodotto naturale con una percentuale biologica del 100%.
«Abbiamo scelto di certificare i nostri bio polimeri con NATRUE – spiega Marco Astorri, Presidente e CEO di Bio-on – perché rappresenta un centro di eccellenza mondiale. La certificazione rilasciata da NATRUE premia l’intuizione di Bio-on nel campo dei cosmetici e lo staff scientifico della nostra divisione interna CNS (Cosmetic, Nanomedicine and Smart materials). La certificazione di NATRUE conferma che Minerv Bio Cosmetics è una delle maggiori innovazioni nel settore dei cosmetici degli ultimi anni. Per noi – conclude Astorri – è una tappa molto importante in vista della produzione che comincerà nel 2018 nei nuovi impianti di Castel San Pietro Terme a Bologna».
«In tutto il mondo ci sono aziende – spiega Paolo Saettone, responsabile della Business Unit CNS (Cosmetic, Nanomedicine and Smart materials) – che propongono prodotti chiamati “naturali” che in realtà hanno solo una parziale origine “green” o che sono etichettati “biodegradabili” tralasciando di comunicare che lo sono “solo in maniera assistita”.
La nostra grande innovazione – spiega Saettone – è quella di sostituire con un materiale completamente ecologico le micro perline di plastica inquinanti, contenute in molte formulazioni cosmetiche e di aver contemporaneamente migliorato le prestazioni grazie ad un eccezionale assorbimento di oli congiunto ad un forte effetto soft focus levigante».
Tutte le bioplastiche PHAs (poli-idrossi-alcanoati) sviluppate da Bio-on, sono ottenute da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari, garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente eco sostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet