Bio e bollicine, Cibus si prepara al 2014


C’è ‘Cibus Bollicine’ con cui celebrare la grande varietà degli spumanti made in Italy con i migliori abbinamenti cibo e dolci. E ‘CibusLand’ per soddisfare il gusto di cittadini e visitatori lungo le strade di Parma, in contatto ravvicinato con le aziende espositrici. Ma ci sono anche il vino di ‘Sense of Wine’ e la birra artigianale di ‘MicroMalto’. Solo alcune delle novità di Cibus 2014, la fiera del made in Italy alimentare protagonista sui mercati esteri, in programma a Parma dal 5 all’8 maggio 2014.

Forte dei numeri dell’edizione precedente (2.300 espositori, 63mila visitatori professionali, 120mila metri quadri di esposizione), Cibus 2014 sarà un percorso tra categorie merceologiche golose, ma anche contenitore inesauribile di eventi e iniziative speciali: da Alma Caseus, concorso dedicato alle aziende del caseario organizzato dalla ‘università degli chef’ Alma, a MicroMalto, spazio dei birrifici artigianali; da CibusBio con sui si darà rilievo alla produzione biologica italiana al progetto Free From per valorizzare i prodotti senza glutine, senza lievito e senza lattosio; da Cibus Frozen che presenta il mercato dei surgelati e dei ready meal fino al workshop sullo Store Brand in collaborazione con l’Università di Parma per analizzare il branding distributivo.

Cibus ospiterà anche la quarta edizione di Pianeta Nutrizione & Integrazione, forum sulla sana nutrizione che coniuga seminari scientifici interdisciplinari con una sezione espositiva. L’importanza delle problematiche del retail ha portato gli organizzatori di Cibus, Fiere di Parma e Federalimentare, a dare ad esse ampio spazio nell’edizione 2014, con un workshop organizzato da Università di Parma e da Nielsen.

“Questa diciassettesima edizione di Cibus sarà molto speciale – ha spiegato Elda Ghiretti, Cibus brand manager di Fiere di Parma – perché capitalizzerà lo straordinario lavoro svolto durante i Cibus Market Check in Europa e nel Mondo: tutti i distributori e i retailer chiave dei principali mercati saranno presenti per consolidare e sviluppare le relazioni di business con il made in Italy alimentare e gli espositori – dopo questi 12 mesi di business matching on site – saranno particolarmente numerosi e preparati per utilizzare al meglio la nostra piattaforma fieristica e di marketing”. Per una prima presentazione, Cibus 2014 ha scelto il palcoscenico internazionale di “Anuga”, la grande fiera dell’alimentazione da poco conclusasi a Colonia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet