Bilancio Unicapi


L’assemblea dei soci di Unicapi ha approvato all’unanimità il consuntivo 2013. L’esercizio si è chiuso con un valore della produzione di 2,4 milioni di euro, un patrimonio netto di 19,5 milioni di euro e un utile netto di 339.550 euro (inferiore a quello del 2012 in conseguenza dei danni subiti da tre edifici della cooperativa a Camposanto e Rovereto a causa del terremoto). «La nostra si conferma una cooperativa solida, presente con 931 alloggi in quindici Comuni della provincia – afferma il presidente Antonio Finelli – La base sociale si è ampliata; ora abbiamo oltre 3 mila soci tra assegnatari e non e vogliamo mantenere le caratteristiche di cooperativa di abitanti erede delle antiche società operaie che nacquero con un forte scopo mutualistico». Il presidente di Unicapi ha concluso auspicando che i Comuni riprendano la politica dei Peep, strumenti urbanistici fondamentali per offrire abitazioni a fasce di cittadini con reddito medio-basso, in forte aumento in questo periodo di crisi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet