Bilancio record per Immergas, nonostante l’Enza


L’esondazione del fiume Enza del 12 dicembre 2017 è costata 40 milioni di euro tra danni e fermo produttivo alla Immergas di Lentigione di Brescello, nel reggiano, ma non ha intaccato il conto economico della spa, che fa parte del gruppo Immerfin e che lo scorso anno ha prodotto 300mila tra caldaie e altri apparecchi nel mondo. L’azienda conta 580 dipendenti e ha fatto il pieno di ricavi, 178 milioni nel 2017 (+15%), e soprattutto di utili: 25 milioni (erano 11,8 nel 2016), un record senza precedenti. I soci hanno deciso di destinare 20 milioni sui 25 di utile alla distribuzione del dividendo alla Immerfin, che detiene il 100% di Immergas ed è partecipata dal patron Romano Amadei, dal figlio Alfredo, oltre al vicepresidente Alessandro Carra e altri. Lo riporta la Gazzetta di Reggio. L’alluvione aveva portato al blocco totale della produzione nella fabbrica di Lentigione, con ricorso alla cassa integrazione ordinaria poi chiusa completamente il 19 febbraio. Uno stop giunto mentre l’azienda macinava risultati sul mercato interno (+12%) e su quelli internazionali con le controllate estere, con una produzione complessiva cresciuta del 12,8% rispetto al 2016 e una quota di export che ha ribaltato gli equilibri passando dal 42% del 2016 al 60% del 2017. Inoltre la capogruppo Immerfin ha investito 3 milioni di dollari per creare una nuova unità produttiva, la terza all’estero dopo Slovacchia e Iran, che sarà attiva dal 2019. In Cina l’azienda darà occupazione inizialmente a 25 persone, che a regime potranno salire a cento per una capacità produttiva di 100.000 caldaie l’anno. Ma anche l’Europa ‘tira la volata’: in Romania Immergas ha fatto +80%, in Bulgaria ha raddoppiato il mercato, senza dimenticare la Russia e i suoi paesi satellite che chiedono caldaie e affidabilità vendute grazie a una rete commerciale capillare. Continuano poi gli investimenti in Italia, con l’inaugurazione del nuovo centro ricerche e sviluppo. I progetti per le nuove caldaie e i sistemi ibridi innovativi vengono sviluppati nello stabilimento di Brescello: solo nel 2017 Immergas spa ha speso 2,7 milioni in sviluppo.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet