Bibbiano: operaio muore cadendo da un tetto


© Telereggio26 GIU 2009 – Un volo di 12-13 metri dal tetto di un capannone: un operaio rumeno di 31 anni è morto per un infortunio sul lavoro a Ghiardo di Bibbiano. All’arcispedale Santa Maria Nuova è stato ricoverato in rianimazione, ma ha cessato di vivere poche ore dopo. L’ennesima tragedia del lavoro. Florin Sidorov, che viveva a Medesano di Parma, stava eseguendo lavori di manutenzione al tetto di un capannone di via Sacco e Vanzetti. Lavorava alle dipendenze della ditta Luigi Gallina, anch’essa di Medesano. Alcuni operai stavano risanando il tetto in amianto ricoprendolo con lastre di alluminio. Quando è successo l’infortunio l’operaio era nelle vicinanze di un lucernario, da cui è precipitato.Non è ancora chiara la dinamina dell’incidente: Florin Sidorov indossava l’imbracatura, ma evidentemente qualcosa non ha funzionato negli agganci di sicurezza. E’ precipitato da un’altezza che difficilmente lascia scampo. Sul posto si sono recati i carabinieri di Bibbiano e i tecnici del servizio di prevenzione sul lavoro dell’Ausl per i rilievi di legge, il cantiere è stato posto sotto sequestro. All’ospedale il dolore della moglie dell’operaio, quando è stata informata del decesso. La giovane donna è in attesa di un bambino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet