“Best in Class”: le fantastiche 6 del 2009


Argelli – Azienda specializzata nel settore delle tecnostrutture metalliche modulari. Ubicata a Fusignano (RA). Ha 21 addetti, un fatturato di 2.995.747 di euro ed opera sul mercato estero a livello europeo. Esperienza, tecnologie avanzate ed un elevato livello di professionalità, consentono all’azienda di fornire un’ampia gamma di soluzioni. I prodotti, costruiti nel rispetto delle normative di sicurezza e utilizzando le più moderne tecnologie (software di progettazione Cad 3D, macchine taglio laser e robot di saldatura, raggiungono elevati standard di qualità. E’stata premiata per la valorizzazione delle risorse umane. Tutti i processi di innovazione sono infatti valicati da tutto il personale aziendale che partecipa attivamente e costantemente alle scelte per lo sviluppo.Dismeco – L’impresa si occupa di logistica, stoccaggio, trattamento e gestione integrata dei RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche Elettroniche). Ubicata a Bologna, ha 15 addetti, un fatturato di 1.206.835 di euro ed opera sul mercato nazionale. Oltre allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani provenienti dalla raccolta differenziata, provvede anche a fornire servizi alle imprese mediante il recupero delle apparecchiature informatiche obsolete. E’ stata premiata per la valorizzazione di produzione, servizio e logistica, ricerca e sviluppo. Un approccio che ha orientato il processo produttivo verso la progettualità di sistema.F.lli Gasperoni – L’impresa si occupa di sistemi di arredo su misura per abitazioni, negozi, uffici e hotel; mobili ed oggetti di arredamento artistico. Ha sede a Montaletto di Cervia (RA), occupa 11 addetti ed opera  su un mercato regionale. L’azienda è in grado di lavorare qualsiasi tipo di legno e trarre soluzioni estetiche innovative su indicazione dei clienti, proponendo altresì soluzioni innovative, diversi effetti matrici e finiture personalizzate. E’ stata premiata per la valorizzazione della strategia aziendale che le ha consentito di identificare con chiarezza gli ambiti di intervento per il miglioramento delle prestazioni aziendali in termini di risultati d’impresa, consolidamento del parco clienti e acquisizione di nuovi mercati.Momaboma – L’azienda  si occupa della fabbricazione di articoli in pelle e simili. Ubicata a San Lazzaro di Savena (BO), occupa 7 addetti, fattura 1.340.000 di euro ed opera su un mercato mondiale. Caratteristica dell’azienda è il riutilizzo di materiali destinati al disuso, reinterpretandoli per dare loro una seconda vita. Tutto diventa materiale per la creazione di borse e accessori: pagine di vecchi quotidiani e riviste d’epoca; vecchi quaderni, sacchi di cemento, giubbotti militari, centimetri da sarto, vecchi dischi di vinile, vecchie bustine delle figurine Panini. Grande manualità ma anche grande tecnologia con trattamenti specifici sulla materia prima riciclata coperti da sei tipologie di brevetto. E’ stata premiata per la valorizzazione delle relazioni con clienti e fornitori.Res.In.Tec Italia (Restauri Innovativi Tecnologici) – L’azienda, ubicata a Corporeno (FE), ha 18 addetti ed un fatturato di 2.497.869 di euro.  Opera a livello nazionale, nel campo dell’edilizia fornendo un servizio altamente specializzato nell’ambito del restauro conservativo e del consolidamento strutturale, sia su strutture storiche sottoposte a tutela che su infrastrutture per l’adeguamento normativo e sismico, applicando le tecniche più evolute. Le attività vanno dalla consulenza/diagnostica, all’assistenza per la progettazione degli interventi, al dimensionamento dei rinforzi. E’ stata premiata per la valorizzazione della ricerca e dello sviluppo, attestata da consolidate relazioni con numerose università tra le quali Bologna e Firenze,  con le quali ha investito in modo congiunto su studi e ricerche per ampliare il proprio know-how.Selvistec – L’azienda ubicata a Ferrara, si occupa della progettazione e realizzazione di sistemi elettronici per la visione, diagnostica, misurazione e monitoraggio. Ha 10 addetti, un fatturato di 415.778 euro ed opera in un mercato mondiale. Per le ferrovie e ha ideato nuove soluzioni per la misurazione e la diagnostica dell’infrastruttura e del materiale rotabile. Specializzata nella produzione di sistemai di visione opto-elettronici, da anni infatti, propone e studia nuove soluzioni per la misura e la geometria della linea di contatto e del binario, dello stato del pantografo e di molte altre componenti che fanno parte della treno-infrastruttura. E’ stata premiata per la valorizzazione di ricerca e sviluppo, prassi che consente all’azienda di proporsi ai clienti come partner innovativo e altamente qualificato. Una settima impresa riceverà la menzione speciale “Giovani Imprenditori CNA” per l’azienda giovane che ha orientato la propria strategia competitiva su un elevato livello di innovazione. Si tratta di M.M.B. –  Ubicata a Faenza (RA), l’azienda si occupa della produzione e lo sviluppo di software per la gestione dei centri di revisione. Ha 18 addetti ed un fatturato di 1.606.009 euro e vanta una rete di distributori su tutto il territorio nazionale. Realizza prodotti completi, focalizzando l’attenzione sulle esigenze dei centri di revisione con l’obiettivo di rendere flessibile e veloce la revisione dei veicoli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet