Berlusconi non va a Bologna. Il Pd: “Non mette la faccia dove pensa di perdere”


BOLOGNA, 30 MAG. 2009 – Non fa una grinza il ragionamento del segretario del Pd bolognese Andrea De Maria: "Berlusconi non mette la faccia dove pensa di perdere"."E’ evidente che anche Berlusconi ha la consapevolezza che la destra a Bologna perderà". "Bologna – continua De Maria – è la città più importante in Italia dove il 6 e 7 giugno si voterà per il Comune. Lo è non solo per le sue dimensioni, ma anche per la sua storia e quindi per il significato nazionale che avrà il risultato elettorale nella nostra città. Che Berlusconi abbia deciso di non passare neanche una volta in tutta la campagna elettorale a Bologna è molto significativo: evidentemente non vuole mettere la faccia dove pensa di perdere. Un motivo in più di fiducia nell’ultima settimana che ci separa dal voto; una settimana che ci vedrà impegnati al massimo per conquistare ancora nuovi consensi a Flavio Delbono e al Pd".Ieri il coordinatore regionale vicario del Pdl, Giampaolo Bettamio, aveva detto di aver confermato la richiesta che il premier venga per il (presunto) ballottaggio, "ma dipenderà dalla sua agenda".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet