Berlusconi fa campagna elettorale sul piano casa


ROMA, 1 GIU. 2009 – Il presidente del consiglio non rinuncia ad attaccare (come spesso accade senza sapere bene di cosa stia parlando – si aspetta smentita nelle prossime ore: non ho mai detto eccetera) le “regioni governate dalla sinistra”, che sarebbe poi il centrosinistra. Secondo Berlusconi, “nelle regioni governate dal centrodestra la legge sul piano casa è pronta. Spero che anche le regioni della sinistra possano produrre le loro leggi".Gli risponde il presidente della conferenza delle Regioni (e governatore emiliano-romagnolo) Vasco Errani spiegando al capo del governo che "tutte le regioni stanno preparando le leggi. Ma l’unica che l’ha approvata è quella Toscana, ad amministrazione di centrosinistra. Invece tutti stiamo aspettando il decreto del governo". Nel corso della conferenza stampa a Bari, Berlusconi aveva citato il solito sondaggio fatto in casa: "Vi dò un annuncio: nelle regioni governate dal centrodestra, la legge sul piano casa è pronta. I proprietari che hanno case mono e bifamiliari senza pratiche burocratiche potranno incrementarle del 20% e del 35% della cubatura, se applicano nuove tecnologie. Da un sondaggio fatto, dai 30 ai 100 miliardi di euro, che ora riposano in banca, verranno così presi e immessi sul mercato edilizio, tante sono le richieste. Spero che anche le regioni della sinistra – ha aggiunto Berlusconi – possano produrre entro luglio le loro leggi per andare incontro alle esigenze delle famiglie italiane"."Vedo che Berlusconi continua a fare propaganda – ha replicato Errani – tutte le regioni stanno predisponendo le leggi sul piano casa, e l’unica che l’ha approvata è quella Toscana, ad amministrazione di centrosinistra. Il problema invece è che da 5 settimane stiamo aspettando dal Governo il decreto di semplificazione, che preveda l’adeguamento alle norme antisismiche. Da parte nostra abbiamo chiesto che si preveda la detrazione d’imposta del 55 per cento delle spese documentate, anche in funziona anticiclica. Ed è questo decreto del Governo che le Regioni aspettano da 5 settimane".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet