Berco, c’è l’intesa. Scongiurati 611 licenziamenti


ROMA, 8 AGO. 2013 – E’ stata siglata presso il dicastero del Lavoro, alla presenza del ministro Enrico Giovannini, l’ipotesi d’accordo tra i sindacati metalmeccanici e la direzione Berco. E’ quanto annuncia in una nota Guglielmo Gambardella, coordinatore di settore per la siderurgia della Uilm nazionale. In particolare l’intesa, spiega la nota, prevede la proroga di 12 mesi della Cigs rivolta ai lavoratori del sito ferrarese di Copparo e di quelli di Busano e Castelfranco Veneto per complessità dei processi produttivi, con mobilità volontaria per un numero massimo di 438 lavoratori, attraverso i 12 mesi di Cigs più 3 anni di mobilità, insieme alla possibilitá di max 3 anni di contribuzione volontaria coperti da integrazione aziendale, con esodi volontari incentivati fino a 65.000 euro. E se si aderisce entro settembre 2013, dato che successivamente l’incentivo decresce. In base all’accordo si prevede il congelamento per 24 mesi di alcuni istituti del contratto aziendale (cottimo, concottimo e PdR, premio di produzione e premio feriale) ed apertura di un tavolo di confronto per i loro rinnovo dopo il 1° ottobre 2015. Inoltre, nell’accordo c’è il ricorso al primo anno di Cigs per Sasso Morelli. Per il sito di Busano è previsto l’impegno dell’azienda alla reindustrializzazione con il supporto della Regione Piemonte. Il verbale d’accordo in pratica riporta i temi dell’ipotesi presentata dal ministero del 2 luglio scorso con integrazioni dell’accordo siglato a Ferrara presso la Uninindustria locale dalle segreterie territoriali e dalle Rsu con l’azienda siderurgica. “Quello sottoscritto alle ore 5.45 di questa mattina – si legge nella nota – è un accordo che proverà a rilanciare il gruppo in un momento di estrema difficoltà, anche con estremi sacrifici da parte dei lavoratori. Occorrerà monitorare,nei prossimi mesi, attentamente l’andamento del piano di ristrutturazione per verificarne i risultati. Siamo soddisfatti per l’esito dell’intesa”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet