Bellacoopia 2009, premiate otto classi del reggiano


REGGIO EMILIA, 17 MAG 2009 – Si sono svolte sabato 16 maggio all’Auditorium Malaguzzi le premiazioni di Bellacoopia, il concorso promosso da Legacoop Reggio Emilia per promuovere i valori della forma cooperative nelle scuole reggiane, giunto quest’anno alla sesta edizione. Otto classi di scuole superiori, in tutto 180 studenti, hanno realizzato nel corso di otto mesi di lavoro altrettanti progetti per la costituzione di una cooperativa virtuale. "Cambiano i protagonisti e per molti versi anche i contenuti- ha spiegato il presidente di Legacoop Reggio Emilia Ildo Cigarini – Gli studenti sono attenti al contesto che cambia. Inoltre la struttura organizzativa messa a disposizione da Legacoop è migliorata: non c’è dubbio infatti che i progetti di impresa cooperativa di nove anni fa siano ben diversi da quelli realizzati nell’anno scolastico 2008/2009". "Nei pionieristici primi 8 progetti di Bellacoopia – ha aggiunto Cigarini – ne contavamo 4 rivolti alla valorizzazione del territorio e 2 al riciclaggio. L’anno scorso il tema dominante è stato l’educazione civica, mentre quest’anno 3 progetti sono orientati al risparmio energetico e gli altri 5 sono rivolti alla integrazione e alla educazione dei giovani. Insomma rileviamo che le cooperative virtuali, che i giovani progettano, rispondono ai bisogni sociali emergenti di una società in rapido cambiamento."I progetti realizzati nell’edizione 2008-2009 sono stati otto. LE CLASSI PARTECIPANTI L’elenco delle classi tocca tutta la provincia: la IV A Igea del D’Arzo di Montecchio ha progettato la cooperativa “Funspace”, per realizzare un Centro Giovani; la III D Igea del Russel di Guastallala ha realizzato la cooperativa “CARE – Consulenza Ambiente Risparmio Energetico”; “Kilometro Zero”, per la vendita di prodotti agricoli è la cooperativa ideata dalla IV C dello Zanelli di Reggio Emilia; la IV G dello Jodi di Reggio Emilia ha progettato la cooperativa “NOOI”, per l’integrazione di bambini stranieri; l’agenzia di viaggi per studenti “Smile Tour” è invece l’idea della IV F del Liceo Scientifico Gobetti di Scandiano; “Worldrelationship” è la cooperativa per l’integrazione sociale studiata da un gruppo di classi del Secchi di Reggio Emilia; la IV B Mercurio dello Scaruffi di Reggio Emilia ha pensato ad un videogiornale giovane, con la cooperativa “NOW / news on web”; e infine gli studenti della V F dell’ ITI di Castelnovo ne Monti hanno ideato la cooperativa “Elettro Solar Bismantova”, per il contenimento energetico. Tutti e otto i progetti hanno ricevuto un premio di 1000 euro. Vincitrice assoluta della edizione 2008/2009 di Bellacopia è stata la III D Igea del Russel di Guastalla, con un progetto che è stato ritenuto il più completo dal punto di vista imprenditoriale e molto significativo come responsabilità sociale e sostenibilità ambientale. La classe ha vinto un viaggio di educazione all’estero.Il premio per il miglior spot realizzato dagli studenti (votato direttamente da tutti i presenti in sala) è andato alla cooperativa “Smile Tour” del Gobetti di Scandiano. Tre progetti, con le migliori caratteristiche di compatibilità ambientale, sono stati invece segnalati per partecipare al concorso della rete regionale di Bellacoopia promossa da Legacoop. Oltre alla classe vincitrice parteciperanno al concorso regionale la V F dell’ ITI di Castelnovo ne’ Monti e le classi del Secchi di Reggio Emilia.Le premiazioni sono state vivacizzate dal notissimo Andrea Lucchetta e commentate dalla pedagogista Daniela Faiferri. Sono intervenuti all’iniziativa l’assessore provinciale alla Scuola Gianluca Chierici (che ha sottolineato come l’esperienza di Bellacoopia dimostra che non corrisponde al vero l’immagine della scuola italiana così cupa come viene spesso rappresentata), l’assessore alla scuola del Comune di Reggio Emilia Iuna Sassi, il direttore generale di Legacoop Emilia-Romagna Mauro Giordani e una delegazione della federazione Trentina della Cooperazione.“Ogni anno sorprende la qualità crescente dei lavori conclusi – ha concluso il responsabile di Bellacoopia Dino Terenziani – e sorprende anche l’allargarsi delle iniziative che promuoviamo a corredo dell’attività principale. Vogliamo poi ricordare la pubblicazione a fine 2008 della ricerca degli studenti del Liceo Linguistico Dall’Aglio di Castelnovo ne’ Monti avente per oggetto la nobilissima figura del loro concittadino Romeo Romei, e il lavoro realizzato quest’anno degli studenti e professori dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura Motti di Villa Gaida – presenti all’iniziativa di oggi – che hanno scritto la storia della ‘Scuola in Villa’ corredata da un bel video che uscirà alla fine di maggio.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet