BellaCoopia 2009, la gara entra nel vivo


MODENA, 26 FEB. 2009 – A correre per fare impresa sono rimaste in otto: le otto classi finaliste della terza edizione del concorso “BellaCoopia–Premio Liana Stradi” che Legacoop, in collaborazione con Provincia e Camera di Commercio di Modena, ha rivolto agli studenti degli Istituti secondari superiori della provincia per diffondere la cultura d’impresa cooperativa.Le modalità del concorso prevedevano che nel gennaio 2009 i ragazzi delle terze, quarte e quinte superiori progettassero un’idea imprenditoriale in forma cooperativa e la presentassero all’apposita Commissione di valutazione. Tra la dozzina di proposte di imprese virtuali presentate, la Giuria ha selezionato gli otto progetti ritenuti più fattibili e originali, ammettendoli alla fase finale. La scelta è caduta sui lavori della IV A Mercurio e della V B Mercurio dell’Istituto “Barozzi” di Modena, della V A dell’Istituto “Cattaneo” e della IV A del “Guarini” di Modena, della “Squadra composta dalla IV e V E dell’IPSIA Corni di Modena, della IV B dell’ITIS Corni di Modena, della IV F del “Levi” di Vignola e della III A Igea del “Meucci” di Carpi. Affiancate da una cooperativa “tutor”, queste otto classi stanno ora sviluppando in classe il loro vero e proprio studio di fattibilità imprenditoriale che entro il 30 aprile 2009 verrà presentato alla Giuria del concorso. Poi, in maggio, si terranno le premiazioni. Che presentano diverse novità. Le spiega Albano Dugoni, che per Legacoop sta curando l’edizione 2009 di BellaCoopia: “La soddisfazione per le prime edizioni ha fatto salire il montepremi della terza edizione modenese a 10.000 euro. Infatti al primo progetto classificato andranno 3.000 euro, 2.000 al secondo e 1.500 al terzo classificato. A tutte le classi finaliste andranno 500 euro come riconoscimento per l’impegno e, novità, poiché anche la forma merita la sua parte, alla migliore presentazione del progetto d’impresa (chiarezza, capacità espositiva, documentazione, ecc…) Legacoop assegnerà un ulteriore premio di 1.000 euro”. Altra novità dell’edizione 2009 di BellaCoopia è la sua regionalizzazione. “Concluse le premiazioni a Modena – prosegue Dugoni – i tre primi progetti classificati parteciperanno a un ulteriore concorso istituito da Legacoop Emilia Romagna. I criteri di valutazione di quest’ultima finalissima regionale saranno la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale”.Oltre a diffondere nella Scuola il valore dell’intraprendenza e i caratteri distintivi dell’impresa cooperativa, è infatti auspicio del progetto BellaCoopia che il mercato di oggi e di domani, quello del dopo crisi, veda sempre più vincenti e competitive proprio le imprese socialmente responsabili e con approcci ambientali sostenibili. “Sono questi i valori imprenditoriali e di socialità, di responsabilità sociale ed economica,  – conclude Roberto Vezzelli, presidente di Legacoop – che la Cooperazione modenese, in ampio ricambio generazionale, intende promuovere e trasmettere alle giovani generazioni, con progetti come BellaCoopia e con gli altri strumenti informativo-formativi su cui Legacoop sta investendo ulteriormente.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet