Bei-Cdp, 600 milioni perla ricostruzione industriale


22 MAG. 2013 – La Banca europea per gli investimenti e la Cassa Depositi e Prestiti finanzieranno con 600 milioni di euro la ricostruzione industriale nelle aree colpite dal terremoto di un anno fa.L’operazione è stata perfezionata in occasione dell’incontro che si è svolto tra i vertici di Bei e gruppo Cdp per un bilancio dell’azione congiunta a supporto dell’economia, basata sull’Accordo quadro, siglato nel 2009 tra le due istituzioni, per il consolidamento e lo sviluppo dell’operatività in Italia verso amministrazioni e società pubbliche, enti locali, grandi gruppi, infrastrutture strategiche e Piccole e medie imprese. Tale Accordo ha permesso sino a oggi la stipula di prestiti per circa 6,5 miliardi di euro al sistema economico italiano. Per quanto riguarda il finanziamento per il post-terremoto in Emilia-Romagna, le previsioni riguardano la ricostruzione e la ristrutturazione di edifici sia industriali sia residenziali nella Regione e nelle province limitrofe colpite dal sisma del maggio 2012.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet