Beghelli, bene l’utile, ma in calo


Utile netto di gruppo pari a 1,62 milioni di euro, contro 1,69 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente: così si chiude il primo semestre 2014 di Beghelli, azienda bolognese quotata a Piazza Affari attiva nella produzione di sistemi elettronici per la sicurezza industriale e domestica. Nei primi sei mesi dell’anno – si legge in una nota – il fatturato consolidato si è attestato a 74,2 milioni, in crescita del 7% rispetto ai 69,3 milioni del 2013. Il margine operativo lordo (Ebitda) ha raggiunto quota 7,8 milioni, con un incremento del 27,4% rispetto ai 6,1 milioni dell’anno precedente, mentre il risultato operativo (Ebit) è risultato pari a 4,8 milioni (+82,9% rispetto ai 2,6 milioni di euro del primo semestre 2013), con un’incidenza sul fatturato complessivo del 6,5%. Quanto alla posizione finanziaria netta, questa presenta un saldo negativo di 118,1 milioni, in riduzione di 7,3 milioni rispetto al saldo negativo di 125,1 mln al 31 dicembre 2013. In base all’andamento del primo semestre, la società “ritiene perseguibili obiettivi di fatturato e redditività migliorativi rispetto a quelli previsti nel piano industriale 2013-2017” e, per quanto riguarda l’esercizio in corso, “il gruppo prevede un fatturato in crescita accompagnato da una redditività positiva”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet