Battelli: “Il fondo assicurazioni va rifinanziato”


 BOLOGNA, 13 MAR. 2009 – "Il mondo agricolo è concorde – come peraltro il ministro Zaia – sul fatto che il mancato rifinanziamento del Fondo di solidarietà nazionale per le assicurazioni sulle calamità naturali rappresenti una grave minaccia per le produzioni: la campagna assicurativa è a rischio se non viene rifinanziato il Fondo". Lo afferma in una dichiarazione il presidente regionale della Cia Nazario Battelli, che annuncia mobilitazioni di protesta dal 18 marzo in Emilia-Romagna e a Roma. "Senza il Fondo, l’agricoltura della nostra regione dovrebbe pagare qualcosa come 70 milioni di euro contro i 23 dell’anno precedente, con il costo delle polizze che verrebbe triplicato", spiega Battelli ricordando che gli agricoltori emiliano-romagnoli pagano oltre un quarto dei premi assicurativi rispetto al dato nazionale, "contribuendo in maniera sostanziale ad uno strumento valido, moderno e che, oltretutto, garantisce allo Stato un notevole risparmio pari ad oltre 1,2 miliardi di euro". Il Fondo di solidarietà nazionale è uno strumento fondamentale che anche l’Unione europea considera idoneo per sostenere le imprese agricole che, a differenza di altre, oltre alle difficoltà del mercato, subiscono condizionamenti dovuti a calamità naturali e ad eventi imprevedibili. Da qui – conclude – la necessità che venga rifinanziato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet