Basta ciccia e brufoli. Contro l’obesità infantile


E’ da piccoli che si adottano stili alimentari corretti e lo dimostra il fatto che l’obesità infantile è un fenomeno in forte crescita in tutta Europa e particolarmente diffuso nel nostro paese: in Italia si stima che circa il 18% dei bambini e adolescenti di età compresa tra i 6 e i 17 anni siano in sovrappeso e quasi l’8% obesi. Un problema che può avere gravi ripercussioni in termini di salute, ma anche psicologici. Per la comunità comunità scientifica è molto importante prevenire con una corretta informazione alimentare, un’attività fisica regolare e lo sviluppo di strumenti di “difesa” rispetto alle proposte pubblicitarie rivolte ai bambini.Questi comportamenti salutari più facilmente possono mantenersi nel tempo se vengono messi in pratica fin dai primi anni di età, con il contributo essenziale della famiglia e della scuola. Per queste ragioni Coop Estense, il Comune e la direzione didattica di Vignola, l’azienda sanitaria di Modena e la polivalente Olimpia hanno avviato un progetto pluriennale che parte dalla scuola d’infanzia per diffondere in modo anche giocoso il concetto dei “giusti stili di vita”: iniziative di educazione alimentare e percorsi integrativi per lo svolgimento di attività fisica durante l’orario scolastico nelle scuole dell’infanzia. Il percorso educativo coinvolge anche i genitori. Coop estense, ospiterà nel supermercato di Vignola laboratori didattici coerentemente con quanto realizza periodicamente grazie a campagne di educazione al consumo consapevole. I messaggi fondamentali di salute, dicono gli esperti, sono semplici e facilmente comprensibili da tutti: fare sempre la prima colazione, consumare almeno 5 porzioni al giorno fra frutta e verdura, evitare in tutti i modi la sedentarietà. “Come cooperativa di consumatori” – spiega Chiara Serafini, responsabile Sviluppo Politiche Sociali di Coop Estense – “la diffusione di una corretta informazione alimentare è parte integrante del nostro operare sul territorio. Per questo motivo abbiamo accolto molto favorevolmente la proposta dell’assessorato allo Sport del Comune di Vignola di collaborare alla realizzazione di questo importante progetto, che va ad inserirsi all’interno di un percorso di educazione alimentare e al consumo consapevole che da anni svolgiamo nei nostri punti di vendita coinvolgendo migliaia di persone tra bambini e adulti. “Gli interventi efficaci per promuovere una sana alimentazione ed una regolare attività fisica devono coinvolgere l’intera comunità, a partire dai bambini nei primi anni di vita, ed essere continuativi nel tempo. Infatti, una comunità orientata a scelte salutari, facilita l’adozione di sani stili di vita da parte di ciascun individuo”. Anche la glicemia, ma in età adulta, è da tenere controllata. Fino alla fine di febbraio in alcuni punti vendita Coop Nordest del territorio reggiano medici e personale infermieristico misurano la glicemia e informano soci e clienti sugli effetti di una patologia tra le più invalidanti. L’iniziativa è stata realizzata insieme all’unità di diabetologia dei distretti sanitari dell’Asl di Reggio Emilia in collaborazione con l’Associazione diabetici. Secondo i dati diffusi dal Ministero competente tre milioni di italiani soffrono di diabete e, oltre i 40 anni ,quasi un italiano su tre è a rischio malattia. Nel 90% dei casi di diabete tipo 2 (che di solito colpisce gli adulti per lo più in sovrappeso ma la cui età di insorgenza si sta sempre più abbassando) sono presenti, oltre alla familiarità, vita sedentaria, obesità, alti livelli di colesterolo, di trigliceridi e ipertensione. Il diabete in Italia è la principale causa di infarto, ictus, cecità, disturbi della vista e dialisi – secondo l’Associazione diabetici di Reggio Emilia –. È possibile averlo da anni senza accorgersene. Ma gli effetti più pesanti del diabete si possono prevenire o arrestare mediante uno stile di vita sano, una corretta alimentazione e un po’ di attività fisica. E in questo un aiuto può arrivare anche dal supermercato. Il 7 febbraio il controllo della glicemia si esegue nel supermercato Coop di Sant’Ilario e il 21 febbraio alla Coop Canalina di Reggio Emilia, nel pomeriggio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet