Barilla, un patto chiaroper la sostenibilità


7 MAR. 2013 – Per avere maggiore sostenibilità ambientale e sociale nelle produzioni alimentari "ci vuole un patto culturale con il mondo della produzione e della distribuzione. Un patto chiaro, aperto,comprensibile, gestito con modelli istituzionali, altrimenti non si raggiunge l’ obiettivo". Così Guido Barilla, presidente del colosso alimentare, alla riunione dei partner strategici dell’Università di Scienze Gastronomiche, dove oggi si tenuta la sessione di laurea e master di 67 studenti. "Fare sostenibilità – ha aggiunto – cercando allo stesso tempo di fare prodotti di grande qualità è uno sforzo enorme, che richiede sempre maggiori competenze, un ulteriore salto di qualità del management ed una vera condivisione dei risultati che si vogliono ottenere. Bisogna tener conto – ha proseguito – da un lato che i costi non si possono ribaltare sui prezzi e dall’altro che non è possibile avere prodotti di massima qualità con filiere certe a bassissimi prezzi".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet