Banco San Geminiano, ricetta anti-crisi


Poche illusione per Natale, sotto l’albero i soldi ci saranno, ma solo per chi se lo merita. Stefano Bolis, direttore territoriale del banco San Geminiano da due mesi, parla della crisi ormai come di una normalità con cui si dovrà fare i conti ancora per anni. Alle banche quindi spetta il difficile onere di individuare e sostenere solo progetti imprenditoriali con delle prospettive. “In questo momento il Bsgsp – ha affermato Stefano Bolis – sta mettendo sul campo due cose: una cultura aziendale con più capacità di dialogo per capire le problematiche. E soldi”. Sotto l’albero dunque meglio non aspettarsi grossi regali. Soprattutto per quanto riguarda i mutui casa. “Noi abbiamo un prodotto a 25 anni a 2,50%, ma con le famiglie c’è più difficoltà per i mutui casa. Il problema immobiliare va risolto a livello sistemico. La ripresa? Per il 2014 si prevede un +0,4%, ma solo grazie all’export perché la domanda interna resta in contrazione”.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet