B Braun, nuovi investimenti


Con oltre 30 milioni di investimenti dal 2012 a oggi, la B Braun punta a essere la più italiana delle sempre più numerosi multinazionali presenti nel distretto del biomedicale di Mirandola. Grazie alla legge 14 delle Ragione investirà da qui al 2020 altri 3 milioni di euro con il contributo di oltre un milione e mezzo di finanziamenti pubblici nella realizzazione di una nuova linea produttiva e un laboratorio di ricerca per lo sviluppo di cateteri e contenitori speciali ideati in collaborazione con Ima, azienda del packaging specializzata nel farmaceutico. Dopo Bompani, Ducati, Lamborghini e Hpe Coxa, i contributi della regione per l’innovazione arrivano così nel biomedicale.
La B Braun di Mirandola, controllata dal colosso tedesco da oltre 6 miliardi di ricavi, sta vivendo una seconda vita dopo il sisma con una crescita che sfiora il 50% dal 2011 a oggi, circa 70 milioni di fatturato e 328 addetti (erano 172) nell’anno del sisma, solo 75 le assunzioni nel 2017, ma l’obiettivo è arrivare a 354 nel 2020.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet