Autotrasporto, competitività anti-emarginazione


BOLOGNA, 19 OTT. 2012 – Le imprese di trasporto devono poter trarre risorse direttamente dal mercato, ma occorrono regole certe. Allo Stato spetta l’onere di ridare competitività al sistema, altrimenti il rischio è di rimanere ai margini del mercato. CNA-FITA Emilia Romagna e Legacoop servizi promuovono una tavola rotonda dal titolo “Trasporto merci: governare il cambiamento”, che si terrà martedì 23 ottobre alle 16 presso la Sala B-C, III Torre della Regione Emilia-Romagna, in viale della Fiera 8 a Bologna.A discuterne saranno Rocco Giordano, docente di economia dei trasporti e della logistica, uno dei massimi esperti del settore, l’assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri, il presidente di Unindustria Forlì-Cesena Giovanni Torri, Alberto Armuzzi, presidente di Legacoop Servizi Emilia-Romagna, e il responsabile di CNA-FITA Emilia Romagna Elmo Giovannini.In Emilia Romagna sono 15.000 le imprese che operano nei trasporti e nella logistica; di queste, oltre la metà aderiscono ad associazioni come CNA e Legacoop. I dati del settore evidenziano che in Regione hanno origine oltre 150 milioni di tonnellate di traffico e una percorrenza annua di quasi 16 miliardi di chilometri.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet